Salute

Quali pillole per il dolore sono meglio per periodi dolorosi

Pin
Send
Share
Send
Send


Ogni donna al mondo ha una diversa intensità di dolore durante le mestruazioni. I periodi dolorosi sono stati chiamati "algodismenorrea" e sono patologie, in quanto il dolore a lungo termine influenza significativamente la qualità della vita di una donna e richiede un intervento medico. Le pillole per la gestione del dolore per le mestruazioni dovrebbero essere prescritte da un medico (un medico di famiglia, e persino un ostetrico-ginecologo), poiché la sindrome del dolore è piuttosto individuale e consiste di diversi componenti.

La natura del dolore durante le mestruazioni

A seconda della gravità della sindrome del dolore reale e della presenza (assenza) di cambiamenti nelle condizioni generali, ci sono 3 gradi di gravità dell'algomenorrea.

Per un grado moderato tali segni sono caratteristici:

  • dolore solo nell'addome inferiore,
  • il dolore ha un carattere penetrante, dolciastro, ma più spesso dolente,
  • su una scala a 10 punti, l'intensità del dolore non supera i 5 punti,
  • la condizione generale della donna non cambia
  • la qualità della vita non soffre in modo significativo, ha conservato la solita attività fisica.

Le seguenti manifestazioni sono tipiche per gravità moderata di algomenorrea:

  • l'intensità del dolore varia da 5 a 7 punti,
  • la natura del dolore è il piercing, il taglio, la cottura,
  • il dolore può coprire l'intera cavità addominale, irradiandosi nella parte bassa della schiena e della schiena,
  • una donna nota debolezza, vertigini, brividi,
  • non solo lo stato fisico, ma anche quello emotivo si deteriora,
  • tale dolore durante le mestruazioni richiede l'uso di antidolorifici, altrimenti la donna non sarà in grado di mantenere il suo stile di vita abituale.

Con algomenorrea grave (cioè la più grave), appare il seguente quadro clinico:

  • la presenza di dolore acuto nel range di 9-10 punti,
  • le sensazioni dolorose coprono l'intera metà inferiore del corpo (sia l'addome che la schiena),
  • grave debolezza, brividi, a volte febbre, svenimento,
  • alcune donne lamentano dolore nell'area del cuore, battito cardiaco accelerato,
  • il dolore è così forte che una donna non può frequentare il lavoro, la scuola, cioè condurre una vita normale,
  • I rimedi tradizionali praticamente non rimuovono un dolore così forte.

L'intervento di un professionista qualificato è necessario per l'algomenorrea moderata e severa. È importante non solo la prescrizione di farmaci contro il dolore, ma la ricerca delle sue cause, così come la creazione di condizioni per ridurre l'intensità del disagio in futuro.

Perché il dolore durante le mestruazioni

Il meccanismo di formazione del dolore nel sanguinamento delle mestruazioni consiste di diversi componenti:

  • contrazioni dei muscoli dell'utero, cioè la presenza di spasmi muscolari lisci,
  • rifiuto della membrana mucosa, irritazione dei recettori del dolore a causa di problemi di integrità endometriale,
  • fluttuazioni dei livelli ormonali,
  • patologia ginecologica,
  • riduzione della soglia del dolore.

L'ultimo componente è piuttosto individuale. In alcune donne, la soglia del dolore è inizialmente alta, cioè anche un forte stimolo doloroso viene percepito abbastanza tollerante. Per gli altri, al contrario, un impatto minore agisce come provocatore di forti dolori.

Disturbi ormonali

Cambiamenti significativi nei livelli ormonali di per sé possono causare mestruazioni dolorose, poiché la concentrazione degli ormoni sessuali femminili determina la forza delle contrazioni uterine. Molto spesso si osservano "tempeste" ormonali in giovani donne che non hanno dato alla luce donne e ragazze. Questa condizione è chiamata algodismenorrea primaria.

Spesso, dopo il parto, le sensazioni dolorose durante il sanguinamento mestruale diminuiscono o scompaiono in modo significativo.

A volte è vero il contrario: le donne in età riproduttiva dopo la nascita del loro primo figlio hanno dolori piuttosto forti durante il sanguinamento mestruale. Questa condizione è chiamata "algodismenorrea secondaria".

Patologia dello sviluppo dell'utero

Cambiare la forma e la posizione degli organi riproduttivi, ad esempio, la flessione dell'utero (retroversione, retroposia) è un ulteriore provocatore del dolore mestruale. Nella maggior parte dei casi, non è necessario prendere misure drastiche per rimuovere questo difetto alla nascita. È necessario prendere in considerazione questa caratteristica individuale quando si seleziona la dose di anestetico.

Malattie ginecologiche

Le malattie infiammatorie della sfera riproduttiva, come l'endometrite, la salpingo-ooforite e altre, sono caratterizzate da sindrome del dolore di varia intensità. Questa caratteristica è una delle principali manifestazioni cliniche. Il dolore mestruale in una donna con patologia ginecologica concomitante sarà più pronunciato, che deve essere considerato quando si sceglie una dose di anestetico.

Come prevenire i crampi mestruali

Una donna che soffre di dolorose mestruazioni cerca la risposta alla domanda su come rimuovere uno stato così scomodo o almeno ridurne la gravità. Nella maggior parte dei casi, uno specialista consiglierà pillole per il dolore per le mestruazioni. Per integrare il loro effetto nei seguenti modi:

  • astenersi da significativi stress emotivi e fisici,
  • seguire una dieta vegetariana, rifiutando per un po 'di carne e latticini,
  • utilizzare le procedure di riscaldamento locali (pad termico, bottiglia di acqua calda),
  • fare sport al meglio delle mie capacità
  • Assumi vitamine del gruppo B e una combinazione di calcio e magnesio.

Una donna può soddisfare tutte queste semplici regole in modo indipendente. Se hai bisogno di dolori da pillole mensili, allora devi consultare un medico.

Cosa fare con il dolore

Prima di tutto, con il dolore mestruale, dovresti valutare la tua condizione. Se il dolore è tollerato, è meglio astenersi dall'assumere pillole. Quando è impossibile tollerarlo, è permesso prendere la solita pillola del dolore.

Se l'episodio delle mestruazioni dolorose è di una volta, non fatevi prendere dal panico. Tuttavia, quando tali stati si ripetono, cioè l'algodimenorrea diventa abituale, questa è una ragione per contattare un ostetrico-ginecologo.

Farmaci per il dolore durante le mestruazioni

Nella moderna pratica ginecologica, diversi gruppi di farmaci sono usati per alleviare il dolore mestruale: FANS, antispastici, analgesici narcotici, in rari casi ormoni. La durata della somministrazione, il dosaggio e la possibilità di una combinazione di più principi attivi dovrebbero essere raccomandati da un medico.

Farmaci antinfiammatori non steroidei

Questo è uno dei farmaci più comuni, accessibili e ben meritati. Sono noti i seguenti principi attivi:

  • paracetamolo,
  • indometacina,
  • ibuprofene,
  • diclofenac,
  • naprossene,
  • ketoprofene,
  • piroxicam.

Tutti questi fondi appartengono al gruppo dei FANS, cioè hanno effetti analgesici e anti-infiammatori. A seconda della gravità del dolore, è possibile bere il numero richiesto di compresse, ma non superare la dose massima giornaliera. Va ricordato che tutti i FANS summenzionati hanno un effetto irritante sullo stomaco e sulla mucosa intestinale. Non devono essere assunti da donne con gastrite e ulcera peptica.

Per i pazienti con comorbilità, i cosiddetti inibitori selettivi della COX-2 sono più adatti:

Queste pillole sono perfettamente sicure per le donne con ulcera peptica. L'effetto anestetico è un po 'più lento, ma la sua durata può durare anche 2 ore con una singola dose.

antispastici

Tra i rappresentanti di questo gruppo di farmaci, il no-shpa (drotaverina) e la papaverina sono i più popolari. Gli antispastici aiutano ad alleviare o ridurre il dolore in quelle donne che hanno una componente spastica più pronunciata, cioè prevale lo spasmo della muscolatura liscia. Il farmaco accettato è valido per diverse ore, può essere combinato con i FANS.

Non dovresti abusare e bere grandi dosi, poiché qualsiasi medicinale di questo gruppo ha la proprietà di ridurre la pressione. È possibile ridurre il dolore nel basso addome, ma allo stesso tempo esagerare e svenire. Gli antispastici sono controindicati nelle donne con bassa pressione sanguigna.

Analgesici narcotici

Questo è un gruppo di backup di farmaci. Con compresse mensili contenenti analgesici narcotici, può essere assunto solo quando assolutamente necessario, quando tutti gli altri modi per ridurre il dolore sono inefficaci. Il medico può scrivere una prescrizione per tramadolo o ketanov. È necessario astenersi dall'assumere più di 1-2 compresse al giorno.

Se il dolore è così grave che l'assunzione di un analgesico narcotico non aiuta molto, dovresti contattare immediatamente l'ospedale chirurgico più vicino. Gli analgesici narcotici sono controindicati nelle donne con intolleranza individuale.

Rimedi di dolore ormonale

Molti ginecologi raccomandano contraccettivi orali ("Diane 35", "Yarin", "Ovidon") ai loro pazienti con algodimenorrea. Questi farmaci hanno bisogno di bere per diversi mesi. Di conseguenza, gli ormoni sono normalizzati e il dolore diminuisce durante il sanguinamento mestruale. È assolutamente impossibile bere i contraccettivi senza prescrizione medica - questo può peggiorare significativamente l'equilibrio ormonale. Inoltre, non è necessario rimuoverli dal corso del trattamento o modificare il dosaggio prescritto, in quanto ciò può causare gravi emorragie.

Erbe medicinali per il dolore mestruale

Molte donne preferiscono i prodotti naturali alle medicine tradizionali. C'è una massa di erbe, che contengono ortica, origano, corteccia di viburno. Un effetto positivo determinato dai decotti preparati da loro si osserva solo con un consumo prolungato (2-3 mesi).

Una donna dovrebbe capire quali pillole possono e devono essere utilizzate per periodi dolorosi, ma si dovrebbe sempre consultare un medico.

Personalmente, acquisto sempre lo spazmalgon. Non so come qualcuno, ma personalmente mi aiuta molto. I primi due giorni li prendo su richiesta. In generale, se fa male, prendo una pillola. Tutti camminano in 10-15 minuti. Dopo 5-6 ore, il dolore ritorna, quindi prendo un'altra pillola. E così stavo passando per i primi due giorni! Quindi il dolore si ferma. Eccolo.

Nella mia giovinezza, ho bevuto analgin. Poi è stato bandito, hanno detto che era molto dannoso, perché cambia la composizione del sangue. Ho sempre avuto dolori molto forti. Anche dopo il parto, la loro intensità non è cambiata, sebbene si ritenga che debbano essere diminuiti o addirittura passati.
Solo la nimesulide mi salva. Lo bevo uno o due giorni (due volte al giorno). E la cosa principale è berlo all'inizio. Se il momento è mancato e il dolore è già grave, allora la nimesulide potrebbe non essere d'aiuto.

Guarda il video: Prof. Aiuti: Artrite Reumatoide - I Farmaci Biologici, quando e per quali pazienti (Ottobre 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send