Igiene

Dopo quanti giorni le mestruazioni iniziano dopo il raschiamento

Pin
Send
Share
Send
Send


Raschiare, curettage, pulizia ginecologica è un intervento chirurgico complesso. La sua implementazione consente di rimuovere lo strato superiore dell'endometrio dalla parete interna e dalla cervice. La necessità di un intervento chirurgico è rara, poiché questo intervento è traumatico e pericoloso. In alcuni casi è necessaria l'anestesia generale per eseguire la procedura.

La pulizia può essere effettuata in modo separato e con il metodo dell'isteroscopia. La curette serve come strumento per il primo metodo, il medico esegue la pulizia, facendo affidamento sulla sua esperienza, conoscenza e abilità. Il secondo metodo viene eseguito utilizzando un endoscopio, che trasmette un'immagine che cade su una videocamera su un grande schermo. Quindi il medico può controllare come l'endometrio si stacca.

La raschiatura è ricorsa in questi casi:

  • con la patologia dell'utero, il suo endometrio e la cervice,
  • al fallimento di un ciclo mestruale,
  • con aborto mancato,
  • con l'aborto involontario,
  • in caso di aborto medico,
  • quando si ripulisce,
  • per la diagnosi.

Il pericolo di lesioni alle pareti dell'utero si pone perché, in primo luogo, lo strumento è molto forte, e in secondo luogo, può scivolare. D'altra parte, una pulizia di qualità insufficiente minaccia di gravi complicazioni. Dopo aver raschiato i residui di tessuti patologici nell'utero non dovrebbe essere.

È possibile capire come viene eseguita la raschiatura, solo dopo alcuni mesi. È necessario monitorare dopo la pulizia dell'utero, quando vanno al mese. Il termine del loro inizio, la qualità delle mestruazioni, le sensazioni e gli stati correlati - tutto può confermare o confutare il successo dell'operazione.

Prima mestruazione dopo aver raschiato

La prova più importante di un'operazione eseguita correttamente è il riemergere mensile dopo la pulizia. La prima mestruazione dopo la procedura diagnostica, prescritta a causa di aborto spontaneo, congelamento dello sviluppo fetale, rimozione del polipo, dovrebbe essere normalmente la stessa di prima del curettage. Tutto dovrebbe essere lo stesso - la durata del ciclo, la quantità di sangue, la composizione delle secrezioni, il loro aspetto, colore, consistenza, odore.

Se dopo la pulizia le mestruazioni iniziano troppo presto, lo scarico sarà abbondante, o ci sarà un ritardo nel ciclo, ci sarà dolore addominale, la temperatura aumenterà - un esame del ginecologo è urgentemente richiesto. Tali violazioni sono associate a patologie derivanti o ad un'operazione eseguita in modo errato. Potrebbe essere necessario ripetere la procedura.

Quando aspettarli

Può sembrare che dopo un processo di curettage complicato e non sicuro, le mestruazioni possano apparire in un tempo indefinito - in una settimana o due, o in 9-10 settimane. Non lo è. Il periodo di insorgenza delle mestruazioni è rigorosamente stabilito, non dovrebbe differire dalla durata del ciclo mestruale prima della procedura. Se l'intervallo tra le ovulazioni era 27-28 giorni, le mestruazioni dovevano andare dopo 4 settimane (o un mese) dopo la pulizia, perché il raschiamento non influisce sulla maturazione dell'uovo. La procedura non cambia gli ormoni.

Il periodo massimo in cui il sanguinamento mestruale deve iniziare dopo che la procedura di curettage diagnostica ha raggiunto da cinque a sei settimane.

Il tempo massimo in cui le mestruazioni iniziano dopo la pulizia di un aborto mancato, così come dopo ogni aborto, ad esempio dopo un aborto, non dovrebbe essere superiore a 6-7 settimane. L'allungamento dell'intervallo è associato a cambiamenti nei livelli ormonali dovuti all'inizio della gestazione. Nella transizione verso un normale background ormonale, il corpo richiede un po 'di tempo.

Se le scadenze sono violate, si dovrebbe andare dal medico per un esame al fine di evitare complicazioni. Ad esempio, se il tuo ciclo inizia dopo 2 settimane, potrebbe sanguinare. Un'altra causa di questo fenomeno è lo squilibrio ormonale.

Ogni donna è individuale, quindi il tempo della prima mestruazione può variare. L'istituzione del ciclo, il suo arrivo dura normalmente da 3 a 6 mesi. Durante questo periodo, le mestruazioni sono un po 'più dolorose di prima.

Tipi di scarico

Dopo la procedura, è necessario prestare tutta l'attenzione ai primi periodi dopo la pulizia, il loro aspetto. In diverse situazioni, i tipi di scarico possono essere i seguenti:

  • Scarse, scure, acutamente e maleodoranti.
  • Abbondante quando la guarnizione viene riempita in meno di 3 ore, con coaguli.
  • Colore cambiato, di colore giallastro o verdastro.
  • Colore rosso, brillante, che scorre molto.

Un tipo insolito di scarico può apparire quando le particelle non rimosse rimangono nell'utero. Questi pezzi dell'endometrio causano una scarsissima scarica scura, che ha un odore sgradevole. Tali sintomi sono associati al processo di infiammazione. Se la scarica è estremamente forte, escono grumi e c'è anche il sospetto di una superficie della parete uterina completamente pulita.

Secrezioni verdi o gialle sono causate da processi infiammatori e infettivi.

Perdita di sangue molto grande può significare un danno ai vasi sanguigni. In questo caso, non è consigliabile interrompere il sangue con l'auto-trattamento. Devi venire dal dottore.

Normalmente, lo scarico dovrebbe essere non abbondante, ma in generale, lo stesso a colori, senza un odore sgradevole e coaguli. Le mestruazioni durano un po 'meno del solito dopo la pulizia.

Come distinguere il sanguinamento patologico dal normale

Sulla patologia della procedura può dire un cambiamento nella salute delle donne durante le mestruazioni dopo la pulizia. I sintomi della malattia sono:

Dolore addominale acuto e intenso, dolore lancinante.

  • Periodi scarsi con odore.
  • Clot in periodi eccessivamente pesanti.
  • Aumento della temperatura, i suoi salti improvvisi.
  • Debolezza, nausea, vertigini.
  • Sanguinamento molto pesante, simile all'utero.
  • Ritardato a lungo mensile.

Il più difficile è il ripristino delle mestruazioni dopo la pulizia, che ha provocato una gravidanza congelata. Fermare lo sviluppo del feto non consente ritardi nell'esecuzione del curettage, altrimenti potrebbe verificarsi la morte. Ma nel processo di pulizia può rimanere una piccola area che riveste il tessuto uterino. Pertanto, lo stato di una donna in tale situazione dovrebbe essere monitorato con particolare attenzione. Potrebbe essere necessario attendere il periodo fino a 7 settimane. I parametri esatti dipendono dalle caratteristiche del corpo femminile.

complicazioni

Le possibili conseguenze della pulizia ginecologica non sono gioiose. A seconda della complessità del caso, è possibile utilizzare la durata della gravidanza e lo scopo della procedura di raschiamento, l'aspirapolvere o l'uso di curette. Dopo l'aspirapolvere le conseguenze indesiderate sono generalmente minori. Il curettage è più pericoloso, in quanto è possibile che lo strumento scivoli via e danneggi i tessuti interni. Se ci fosse uno scarico molto pesante, soprattutto prima che si supponesse, significa quasi sempre che i grandi vasi sanguigni erano danneggiati. Le seguenti complicazioni sono possibili anche dopo la raschiatura:

  • miometrio perforazione,
  • strappare,
  • spasmo del canale cervicale,
  • infezione o infiammazione dell'endometrio e di altri tessuti,
  • rimanendo nei pezzi dell'utero della placenta, endometrio,
  • profondo danno ai tessuti dell'utero.

Se l'utero è danneggiato, il problema viene eliminato inserendo l'organo o rimuovendolo. Quando le particelle di tessuto morto non vengono eliminate, può essere utile una seconda pulizia.

Ritardo mensile

La lunga assenza di scarica dopo il processo di raschiamento è pericolosa, può parlare dei risultati patologici della procedura. Quando non ci sono mestruazioni da molto tempo, una possibile causa del ritardo è uno spasmo del canale cervicale, la cervice. In questo caso, l'accumulo di sangue e di secrezioni mucose formate nella cavità uterina non può lasciarlo. Questa situazione richiede un intervento medico urgente, poiché il sangue sta cambiando nell'utero. Potrebbe cominciare a crollare o decomporsi, che è irto di morte. Indipendentemente, senza cure mediche, non puoi risolvere il problema.

All'inizio del recupero del corpo dopo la pulizia ginecologica, l'utero rimane molto vulnerabile. Dovrebbe essere protetto. È necessario aiutare a stabilire un normale ciclo mensile, lasciare che il micro-danno guarisca. Pertanto, si raccomanda di astenersi dall'attività sessuale. Se non lo fai, puoi essere di nuovo incinta. Un nuovo processo di trasporto di un futuro bambino può causare un ritardo o una completa assenza di mestruazioni. La probabilità di concepimento si verifica non appena un uovo nuovo matura nell'ovaia. Il tempo di rilascio del nuovo uovo dipende da molte ragioni, ma i medici ritengono che se non si rinuncia al sesso, la gravidanza è possibile anche per 8-14 giorni dopo il curettage.

Per non rimanere incinta, è necessario, su consiglio dei medici, bere le pillole contraccettive ormonali. Ma la loro ricezione, a volte, causa interruzioni ormonali. Pertanto, è necessario passare a questo metodo di contraccezione, solo assicurandosi che sia sicuro.

Come ripristinare e mantenere il ciclo mestruale

Per il completo ripristino del corpo femminile, il canale del parto, tutti gli organi del bacino dovrebbero essere somministrati circa 6 mesi o più. Subito dopo aver eseguito la pulizia, la donna deve assumere gli antibiotici prescritti. Proteggono dal possibile sviluppo dell'infiammazione. La stretta osservanza delle dosi raccomandate del farmaco e il momento del loro apporto sono necessari anche con un soddisfacente stato di salute.

Per eliminare possibili disturbi ormonali e stabilire il ciclo mestruale, al paziente viene prescritta una terapia ormonale. Sebbene le ovaie non siano interessate durante la raschiatura, il sistema riproduttivo può cambiare. Per ripristinarlo più velocemente e in modo più corretto, si dovrebbero assumere farmaci contenenti ormoni. Se la ricezione è OK, la loro scelta dovrebbe essere presa in modo molto responsabile e attento.

La conformità con tutte le raccomandazioni dei medici non è sufficiente. È necessario monitorare attentamente l'igiene personale.

  1. Per non ferire o irritare i genitali, dai mezzi di igiene è necessario utilizzare solo guarnizioni, scegliendo la massima qualità, ipoallergenico.
  2. Non indossare biancheria intima sintetica di bassa qualità.
  3. Durante il lavaggio è impossibile passare l'acqua all'interno della vagina.
  4. È vietato l'uso di dispositivi di pulizia.

La violazione dei vasi sanguigni richiede l'uso di farmaci emostatici. Il dolore severo può essere rimosso con analgesici. Per evitare un'eccessiva tensione dei muscoli, con conseguente afflusso di sangue nei vasi, specialmente nella zona pelvica, una donna non deve sollevare alcuna gravità fino al completo recupero.

Quando e quali periodi dopo la raschiatura dovrebbe essere

Ogni mese, dopo la pulizia, quando arrivano, c'è un intervallo di tempo approssimativo? Sì, dopo 25-30 giorni, in media. Cioè, il giorno in cui la procedura è stata eseguita può essere considerato il primo giorno del ciclo mestruale. Molti medici prescrivono di assumere contraccettivi orali dallo stesso o dal giorno successivo. La gravidanza dopo la pulizia non è raccomandata per pianificare lo stesso ciclo mestruale, le compresse sono prescritte anche per questo motivo. E per una donna è conveniente e dal punto di vista che le sue mestruazioni inizieranno circa 3 giorni dopo l'ultima pillola bevuta dal pacchetto. E il mensile dopo la pulizia di una gravidanza mancata è così conveniente da prevedere. Dopo questo evento nella vita, spesso si raccomanda di esaminare anche una donna. E non avere fretta di rimanere incinta di nuovo. A proposito, il sesso dopo il curettage dell'utero non è raccomandato affatto per 1 mese. Ma se è molto insopportabile, solo dopo la completa cessazione delle secrezioni vaginali e l'uso del preservativo.

Se una donna non può aspettare i primi periodi mestruali dopo la pulizia, è già passato più di un mese, le viene assegnata un'ecografia dell'utero. E a seconda dei risultati (guardano lo spessore dell'endometrio) decidono di prescrivere una terapia farmacologica per accelerare l'arrivo di giorni critici, oppure puoi aspettare un po '. Sotto la terapia farmacologica comprendi l'assunzione del farmaco con progesterone. Compresse di solito prescritte "Duphaston". Dopo la fine del trattamento, le mestruazioni iniziano presto.

E quali sono i mesi dopo aver raschiato, sono diversi da quello che erano prima della procedura? Molto dipende dalla qualità della procedura. A volte i medici danneggiano lo strato interno dell'utero, a causa di ciò che l'endometrio cresce male, e poi dopo la pulizia ci sono dei periodi scarsi. A proposito, scarso scarico sarà quando si assumono contraccettivi orali. Ma poi è piuttosto un vantaggio. Quindi, dovrebbe essere previsto scarso scarico per le donne che sono state "pulite" a causa di iperplasia o polipo dell'endometrio. Dopo tutto, sono la causa di forti emorragie. Scariche insufficienti indicano che la procedura ha raggiunto l'obiettivo principale del trattamento.

Molto peggio quando i periodi pesanti dopo la pulizia, soprattutto se è stato eseguito proprio con l'obiettivo di prevenire il sanguinamento. Ciò potrebbe significare che c'era iperplasia, ma non è stato rimosso l'intero endometrio. Diagnosticato da ultrasuoni Ma in questo caso, la seconda procedura non è prescritta e spiega come ridurre la perdita di sangue. Di solito, il moderno farmaco "Tranexam" o ibuprofene viene utilizzato in un dosaggio di 400 mg ogni 4-5 ore. Aiuta a ridurre significativamente la perdita di sangue.

Le mestruazioni dopo l'aborto spontaneo senza spazzolatura dovrebbero iniziare al suo orario normale. Se non ci sono, è necessario fare un test di gravidanza, e meglio - un'ecografia dell'utero. A volte capita che una donna pensi che "tutto ha funzionato" per lei, ma l'embrione continua a svilupparsi.

Come influisce la procedura sul mensile

La procedura di curettage dell'utero è la rimozione dall'utero della superficie della mucosa (strato funzionale dell'endometrio). Questa procedura influisce negativamente sullo stato generale di salute della donna, danneggia l'utero e pertanto viene eseguita solo in situazioni forzate.

Lo strato superficiale dell'utero - l'endometrio. A sua volta è costituito da strati profondi basali e esterni funzionali.

Basale - la base per una crescita di successo dell'esterno. Ogni ciclo di questo strato funzionale aumenta, matura, diventa più spesso (in questo momento un uovo fertilizzato è collegato ad esso).

Se il concepimento non si verifica, lo strato funzionale troppo maturo viene strappato dalle pareti dell'utero e portato fuori - inizia il ciclo mestruale e quindi il ciclo di maturazione dell'endometrio si ripete.

Quando le mestruazioni riprendono dopo il raschiamento, dipende dal motivo per cui è stata eseguita:

  • dopo il curettage diagnostico, le mestruazioni si riprenderanno rapidamente - secondo il consueto ciclo di 3-5 settimane (la procedura viene eseguita alla vigilia dei giorni critici, che coincide con il processo naturale - il restauro fisiologico dell'endometrio),
  • il curettage terapeutico viene eseguito dopo la fine delle mestruazioni, quando lo strato funzionale si è allontanato da solo e la cavità può essere pulita in modo più efficiente e più profondo,
  • la pulizia dopo aborto, aborto o mancato aborto può richiedere fino a 5-7 settimane (il recupero richiede non solo i genitali, ma anche il ciclo ormonale).

I medici utilizzano due metodi della procedura: vuoto (più doloroso, ma meno traumatico) e curettage (pulizia chirurgica con uno strumento a forma di cucchiaio con una maniglia allungata). Il secondo metodo spesso causa danni durante la pulizia dell'utero, specialmente quando il corpo è atipico o libero.

Mensile dopo un aborto spontaneo senza pulizia avviene al momento opportuno (3-5 settimane).

La raschiatura non viene eseguita se il periodo di gestazione non supera le 4-9 settimane. L'uovo fetale, di regola, esce completamente, e il dottore semplicemente prescrive un controllo di ultrasuoni. In questo caso (a differenza della pulizia abortiva, in cui l'utero e la cervice sono feriti), il recupero è più facile.

Quando il sanguinamento mestruale inizia dopo il curettage con iperplasia e altre malattie dell'endometrio, dipende dalla profondità della pulizia. Se la procedura è passata senza violazioni e complicazioni, il ciclo riprenderà nelle 3-5 settimane necessarie. In caso di lesioni gravi allo strato basale, il recupero richiederà più tempo.

È possibile parlare di un recupero completo quando i periodi mensili vanno e il ciclo mensile è completamente ripristinato.

Dopo la procedura, la donna osserva sanguinamento, che dura circa una settimana: 2-3 giorni di rosso, quindi cambia colore in marrone. La loro scarsità parla del normale corso del processo di guarigione, quando le mestruazioni dovrebbero iniziare dopo aver raschiato in modo tempestivo - in 3-5 settimane.

Quale sarà la prima mestruazione

Quando riprende il ciclo mestruale dopo la raschiatura, dipende da più fattori contemporaneamente:

  • ragioni per pulire l'utero,
  • caratteristiche dell'organismo
  • metodo di raschiatura,
  • la presenza di complicazioni.

La prima mestruazione dovrebbe essere attesa 28-35 giorni dopo l'intervento. Puoi passare al solito ciclo: la seconda e le successive mestruazioni saranno già pienamente conformi.

Se è stata eseguita una procedura per eliminare una gravidanza mancata o un aborto, il periodo di attesa sarà ritardato fino a 35-45 giorni (è necessario il ripristino dei livelli ormonali e degli organi).

Nel corso normale del periodo postoperatorio, il curettage diagnostico non porterà a ritardi, poiché il ciclo ormonale non è disturbato. Le mestruazioni dopo la pulizia inizieranno entro e non oltre 35 giorni. Отклонения от нормы в этом случае можно списать на особенности организма.

Se le indicazioni per la pulizia erano malattie ginecologiche che hanno causato il ciclo mestruale (polipi, aderenze, sanguinamento uterino), le mestruazioni arriveranno prima - 1 mese dopo la raschiatura. E dopo quello il ciclo abituale per le donne sarà restaurato.

La prima mestruazione è l'indicatore principale di come è andata bene l'operazione. Certo, sarà diverso dal normale. I periodi abituali sono più scarsi e non dolorosi come dopo la pulizia.

È importante non confondere le mestruazioni con sanguinamento aperto. L'utero è una grande ferita aperta, la settimana dura scariche ridotte, si riducono di giorno in giorno, poi inizia lo smalto. La durata massima è di 10 giorni.

Una volta puliti, mensilmente, non prima di 3 settimane. Il sanguinamento più spesso inizia dopo alcuni giorni o 1-2 settimane.

Solo quando iniziano i periodi normali, può una donna essere sicura che l'operazione è andata bene.

Violazioni più comuni

Mensile dopo la pulizia è un indicatore di recupero. Il processo non sempre procede agevolmente e le seguenti violazioni sono comuni:

  • le mestruazioni dopo la raschiatura sono molto abbondanti,
  • nessun periodo dopo 60 giorni,
  • scarico scarso con un colore innaturale e un odore sgradevole,
  • sanguinamento dopo 2 settimane o prima dopo il raschiamento,
  • deviazioni dalla norma (ciclo distrutto, periodi di sanguinamento troppo lunghi, scarsi o pesanti).

Spesso le violazioni sono accompagnate da un significativo aumento della temperatura, dolori acuti nell'addome inferiore.

Se non ci sono le mestruazioni per 2 mesi o gli altri sintomi elencati sono osservati, la donna dovrebbe consultare immediatamente un medico per evitare complicazioni.

Cosa sta raschiando?

L'utero è un organo cavo costituito da muscoli e coperto all'interno con endometrio. Il percorso verso di esso conduce attraverso il collo, situato nella vagina.

Durante il periodo di ovulazione, si verifica un ispessimento della mucosa in modo che l'ovulo fecondato possa attaccarsi.

Se il concepimento non si verifica, durante le mestruazioni, gli strati superiori dell'endometrio vengono respinti e vanno insieme alle secrezioni vaginali.

La raschiatura comporta la separazione strumentale dell'endometrio della cavità uterina, necessaria per varie indicazioni.

Durante la procedura, il ginecologo dilata la cervice per fornire accesso all'organo cavo.

Una donna può essere pre-anestetizzata con anestesia locale. E solo dopo aver effettuato la pulizia e il campionamento di materiale biologico per l'esame istologico. I suoi risultati mostreranno la presenza o l'assenza di cambiamenti oncologici nell'utero.

I motivi per l'utilizzo di questo metodo

C'è un tipo di curettage, in cui il ginecologo scopre la fonte delle violazioni nel corpo della donna.

Il curettage diagnostico viene eseguito nei seguenti casi:

  • mensile irregolare
  • scarico di sangue tra le mestruazioni,
  • periodi prolungati con abbondanti secrezioni,
  • sanguinamento con la menopausa,
  • sospetto di oncologia,
  • incapacità di concepire un bambino.

In questo caso, lo scopo della pulizia è raccogliere campioni di tessuto per la diagnosi corretta.

Questo metodo è utilizzato per il trattamento primario o secondario di tali malattie:

  1. Mioma uterino - la presenza nello strato muscolare uterino di una neoplasia benigna. Con questa patologia nelle donne spesso c'è un forte sanguinamento.

  2. Polipi nell'utero e nella cervice formato a causa della crescita patologica delle mucose. La pulizia è necessaria per rimuoverli, perché alcune specie possono rinascere nel cancro.
  3. Iperplasia endometrialesi verifica a causa della divisione cellulare attiva. La crescita eccessiva e l'ispessimento della mucosa sono benigni, ma richiedono ancora un intervento chirurgico a causa dell'aumentato rischio di sviluppare il cancro.
  4. endometritis- malattia infiammatoria, che copre lo strato superiore dell'endometrio. In alcuni casi, insieme all'assunzione di antibiotici, viene prescritto il raschiamento.
  5. Dopo il parto La pulizia viene effettuata al fine di rimuovere i resti della placenta e dei coaguli di sangue dall'organo muscolare nel caso in cui sia impossibile separarli.
  6. Sbiadire la gravidanza. L'embrione morto comincia a decomporsi con il tempo nell'utero, avvelenando così il corpo della donna con prodotti di decadimento. Pertanto, immediatamente dopo la diagnosi di aborto mancato, è necessario pulire la striscia uterina.

  7. Aborto spontaneo. Quando l'aborto spontaneo spesso nell'utero rimane frammenti di tessuto fetale. Possono innescare un'infezione e causare gravi emorragie.
  8. L'aborto. La cessazione artificiale della gravidanza è effettuata usando raschiatura. Nelle fasi iniziali, viene utilizzato un metodo più delicato: l'aspirapolvere. La cessazione della gravidanza è fatta su richiesta della donna o a causa delle indicazioni che minacciano la sua vita. E anche per rimuovere il feto in via di sviluppo improprio.

In che modo la raschiatura influisce sul corpo femminile?

Naturalmente, il curettage dell'utero appartiene a normali interventi chirurgici.

Ma ancora è un'invasione del corpo di una donna e spesso porta a gravi violazioni:

  1. La pulizia influisce negativamente sugli ormoni e sul funzionamento delle ovaiequesto si manifesta con ritardo delle mestruazioni e, in alcuni casi, la mancanza di ovulazione su più cicli.
  2. La pulizia strumentale dell'utero lascia danni alle sue pareti. Si può sviluppare un'infezione nell'organo e può iniziare un processo infiammatorio, senza un trattamento efficace, la donna rischia di diventare sterile. È più difficile per i raschiati sopportare le donne senza nascita, il loro corpo non ha ancora riscontrato un aumento dello stress ormonale.
  3. Inoltre, la pulizia può influire negativamente sul sistema nervoso di una donna. Soprattutto, l'instabilità emotiva dopo l'aborto e l'aborto mancato è notevole. Una donna è in uno stato perduto da un po 'di tempo, non sa cosa fare dopo e come sopravvivere a quello che è successo.
  4. Lo squilibrio degli ormoni influisce anche sullo stato psicologico. Pertanto, una donna ha irritabilità, nervosismo e pianto.

Quando dovrebbero iniziare le mestruazioni?

  1. Dopo 4-6 settimane, le mestruazioni dovrebbero riprendere in una donna sottoposta a un curettage diagnostico.

  2. Il ciclo stesso è stabilizzato per 2-3 mesi.
  3. Una donna che ha avuto aborto, aborto o mancato aborto dovrebbe aspettarsi un periodo di 7-8 settimane. In questo caso, lo scarico può essere abbondante e doloroso, la loro durata supera leggermente la norma.

Mestruazioni dolorose dopo il curettage

Per 3-4 mesi dopo aver pulito una donna, l'inizio delle mestruazioni può essere accompagnato da un forte dolore.

Questo fenomeno è caratteristico del fallimento del ciclo mestruale e del disturbo ormonale dopo lesione all'endometrio dell'utero.

Il rovescio della medaglia della maggior parte dei farmaci sono gli effetti collaterali. Spesso i farmaci causano gravi intossicazioni, causando in seguito complicazioni a carico dei reni e del fegato. Per prevenire gli effetti collaterali di tali farmaci, vogliamo prestare attenzione ai fitoampioni speciali. Leggi di più qui.

Il corpo ha bisogno di tempo per ripristinare tutte le funzioni e i sistemi.

Il giorno dell'inizio delle mestruazioni, o parecchie ore prima, il dolore appare nell'addome inferiore. Possono essere piagnucolosi, spasmodici o penetranti.

A volte il disagio copre l'area del retto, della vescica e della zona lombare. Per eliminare il dolore, una donna è consigliata per assumere antispastici, ad esempio, la Drotaverina.

Qual è il raschiamento

Il curettage dell'utero è una procedura associata alla rimozione dello strato superficiale (funzionale) dell'endometrio. Successivamente, viene ripristinato dalla divisione cellulare dello strato più profondo (basale). Il contenuto viene rimosso dall'utero utilizzando una curette (cucchiaio di metallo speciale) o metodo di vuoto. L'aspirapolvere è meno doloroso e traumatico del raschiamento.

La raschiatura viene eseguita sia allo scopo di pulizia medica dell'utero, sia per l'esame diagnostico del materiale dopo la sua estrazione. La procedura è assegnata nei seguenti casi:

  • se è necessario studiare la struttura dei tumori dopo la rimozione dall'utero, se ci sono dubbi sul loro carattere benigno,
  • determinare la causa del sanguinamento dopo la menopausa,
  • per la pronta eliminazione dei polipi e dell'iperplasia endometriale (il suo eccessivo ispessimento porta alla sterilità),
  • con periodi troppo lunghi e lunghi,
  • dopo aborto o mancato aborto,
  • per abortire
  • quando lo stato di salute generale di una donna peggiora alcuni giorni dopo il parto a causa della rimozione incompleta della placenta.

Nella diagnosi e nel trattamento delle malattie dell'utero usando vari metodi di pulizia.

Il curettage separato viene utilizzato per raccogliere materiale separatamente dall'utero e dal canale cervicale.

Il curettage isteroscopico è una procedura in cui viene utilizzato un isteroscopio per controllare il processo, che consente di ispezionare attentamente la superficie interna dell'organo.

La procedura diagnostica viene eseguita pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. Tirare il dolore che si verifica nel basso addome durante la pulizia è più o meno come durante le mestruazioni, a volte più forte. Spesso l'operazione viene eseguita in anestesia generale (soprattutto quando si utilizza una curette).

Prima mestruazione dopo la pulizia

Le donne spesso si preoccupano quando dovrebbero aspettare il primo periodo mestruale dopo aver raschiato. Tutto dipende dallo scopo dell'incontro, dalle caratteristiche individuali dell'organismo, dal metodo di pulizia, dalla presenza o dall'assenza di complicanze.

Nel curettage diagnostico, lo sfondo ormonale non cambia: si verifica solo l'accelerazione del processo di rimozione dell'endometrio dall'utero (come nel ciclo mestruale). Pertanto, la prossima mestruazione dovrebbe arrivare, come previsto, entro e non oltre 35 giorni.

Dopo il curettage per eliminare le malattie che hanno causato i disturbi mestruali (iperplasia, polipi), le mestruazioni arrivano in 28-30 giorni, se durante l'operazione non ci sono state complicazioni. Dopo un aborto nel primo periodo e l'aborto, se l'utero è stato eliminato in modo efficace, le mestruazioni si verificano anche dopo circa 1 mese, la regolarità del ciclo viene mantenuta.

Nota: Se dopo il raschiamento, a causa di aborto o di aborto, le mestruazioni non arrivano in tempo, senza dolore nel basso ventre, questo è un segno di gravidanza. Una donna in salute può rimanere incinta entro 2 settimane dopo la spazzolatura. I medici raccomandano l'uso di contraccettivi orali.

Quando si raschia a causa di un aborto mancato si verifica un recupero più lungo del corpo. Ci vuole tempo perché gli ormoni tornino alla normalità, le ovaie iniziano a funzionare normalmente. I primi periodi arrivano 2-3 mesi dopo la pulizia, sono lunghi e irregolari.

Possibili complicazioni

Nel corso della pulizia, come con qualsiasi altro intervento chirurgico, possono verificarsi complicazioni pericolose che causano il deterioramento della salute riproduttiva e il benessere generale. Allo stesso tempo, la natura delle mestruazioni dopo la pulizia e il tempo del loro verificarsi si discosteranno dalla norma.

Tali complicazioni possono essere:

  1. Parete uterina strappata o tagliata con strumenti chirurgici. La chiusura del muro è necessaria per prevenire il sanguinamento interno.
  2. Ematometria (spasmo della cervice), che porta alla stagnazione del sangue nella cavità d'organo. Questa condizione causa l'insorgenza del processo infiammatorio e disturbi del ciclo.
  3. Inclusione di infezione nell'utero, che porta a malattie infiammatorie degli organi genitali interni (endometrite, salpingoophorite).

La complicazione più pericolosa è raschiare lo strato basale dell'endometrio. Questo porta alla sterilità dovuta all'impossibilità di ripristinare lo strato funzionale. A seconda di quanto è esteso il danno, i periodi possono arrivare in sei mesi o non apparire affatto.

Quando vedere un dottore

Entro 3 mesi dopo il raschiamento, i periodi possono essere dolorosi. Questa non è una patologia. Anestetici (paracetamolo) o antispastici (drotaverina) permettono di far fronte all'indisponibilità. Se il dolore addominale durante le mestruazioni è grave, accompagnato da febbre, è necessario visitare il ginecologo, poiché molto probabilmente la causa è l'infiammazione dell'utero o delle appendici.

Di solito, dopo aver raschiato per alcune ore, l'escrezione di sangue con i coaguli continua. Quindi diventano normalmente magra e si trasformano in normali leucorrea. Se il sanguinamento continua o, se si ferma, riappare alcuni giorni dopo l'operazione, questo indica che le particelle dell'ovulo o della placenta rimangono nell'utero. Potrebbe essere necessario ripulire.

I primi periodi dopo il curettaggio sono talvolta troppo scarsi. Questo suggerisce uno spasmo della cervice. La stagnazione porta allo sviluppo dell'infezione. L'infiammazione è evidenziata dalla comparsa di un odore sgradevole nel flusso mestruale. Per accelerare la loro rimozione dall'utero, vengono somministrate iniezioni di ossitocina, che rafforza la contrazione.

L'infezione è possibile durante la procedura stessa o se le regole igieniche non vengono seguite nei primi giorni dopo il raschiamento. La presenza di un processo infettivo nell'utero è indicata dalla comparsa di uno scarico giallo con un forte odore sgradevole, un aumento della temperatura corporea. Pertanto, dopo il raschiamento, gli antibiotici sono prescritti a scopo profilattico per prevenire complicazioni infiammatorie.

In assenza di mestruazioni per più di 3 mesi dopo la pulizia, cambiando la loro natura, la comparsa di segni di complicanze, è necessario visitare un ginecologo, sottoporsi a un esame (eseguire un'ecografia, eseguire esami del sangue per infiammazione e infezione) e iniziare il trattamento.

Quando aspettare le mestruazioni dopo aver raschiato

Se il raschiamento non ha dato complicazioni e conseguenze inaspettate, le mestruazioni possono verificarsi entro 4-5 settimane.L'inizio del ciclo viene conteggiato dalla data di raschiatura.

Ma anche i medici non sono in grado di dire quando esattamente i periodi mestruali andranno dopo il curettage. Tutto dipenderà dalla capacità del corpo femminile di recuperare e dai motivi dell'operazione. Sono consentiti ritardi minori e sanguinamento prematuro. Normalmente, queste deviazioni non superano i 3-5 giorni.

Il periodo massimo consentito di assenza del flusso mestruale è di due settimane. Le eccezioni sono l'aborto, l'aborto. Dopo di loro, il ciclo può recuperare in pochi mesi.

Il secondo, il terzo e il successivo sanguinamento mestruale si verificano in tempo. Se la violazione del ciclo preoccupa ulteriormente la donna, allora è necessario effettuare ulteriori diagnosi, per superare i test. La causa può fallire:

  • fattori negativi esterni
  • gli effetti del curettage
  • nuove malattie,
  • violazioni delle istruzioni del ginecologo.

Il medico può suggerire quando le mestruazioni vanno dopo la pulizia uterina. Lo specialista prende in considerazione la natura della patologia, la salute generale del paziente e le specificità dell'intervento. La data viene calcolata approssimativamente, poiché è consentita una deviazione di diversi giorni per qualsiasi donna, indipendentemente dall'intervento chirurgico.

Quanto costa la selezione

La durata del sanguinamento deve essere mantenuta entro il range normale. Non dovrebbe causare preoccupazione mensile, che vanno da tre a sette giorni. Ma è importante considerare l'intensità delle secrezioni e le loro caratteristiche prima dell'operazione.

Se continua a sanguinare durante la settimana, dovresti consultare un medico. La stessa situazione si sviluppa con brevi periodi, quando c'è solo una macchia, simile alla fine delle mestruazioni.

La natura e la quantità di scarico

I primi periodi dopo la raschiatura si presentano regolarmente e ho le stesse caratteristiche:

  • ombra naturale
  • importo normale
  • durata abituale
  • leggero dolore

Autorizzato a modificare l'emorragia mensile solo per il meglio. Dopotutto, lo scopo di pulire o raschiare mira a eliminare le violazioni del sistema riproduttivo. Pertanto, le donne che sono abituate a periodi abbondanti o lunghi, assumono cambiamenti ciclici positivi per la patologia.

Il flusso mestruale dovuto al curettage può:

  • mantieni il tuo solito volume
  • diventare scarsi
  • aumenta la tua quantità
  • sviluppare in sanguinamento.

In una situazione normale, una variazione della quantità di scarico è positiva a causa dell'eliminazione di un fattore negativo (malattia). Gli allarmi devono essere applicati sul pad o un'emorragia eccessiva.

Ciclo dopo il curettaggio diagnostico

Il modo più semplice per determinare quando vengono mensilmente dopo il curettage diagnostico. Lesioni tissutali minime e tempi di recupero rapidi non hanno praticamente alcun effetto sul ciclo.

È necessario prestare attenzione al motivo per il curettage diagnostico:

  • sanguinamento uterino,
  • violazione del ciclo mestruale,
  • ciclo senza ovulazione
  • sospetto di neoplasia endometriale,
  • altre violazioni.

Possono verificarsi problemi con le mestruazioni se durante la diagnosi sono state confermate le seguenti patologie:

  • polipo endometriale o canale cervicale,
  • разрастание и утолщение тканей эндометрия,
  • раковые заболевания,
  • endometrite,
  • endometriosi,
  • buona educazione nell'utero,
  • patologia della cervice.

L'opzione migliore in tali circostanze è il curettage diagnostico separato (RDV). Il primo giorno del ciclo in questo caso è la data della procedura.

Mensile dopo l'aborto o l'aborto mancato

Dopo aver raschiato abortivamente, le mestruazioni possono iniziare in pochi mesi. La situazione simile si sviluppa e all'eliminazione della gravidanza congelata. Un corpo femminile ha bisogno di più tempo per recuperare a causa di grave stress e squilibrio ormonale.

Il curettage cieco è irto di gravi danni ai tessuti o rimozione incompleta dell'embrione. Pertanto, il recupero del corpo può essere ritardato. L'aborto sottovuoto è più sicuro per le donne.

Le mestruazioni ritardate o il sanguinamento dopo il curettage (aborto, aborto spontaneo) possono essere causati da diversi fattori.

Scarsa pulizia

Se, durante l'intervento, uno specialista lasciato nell'utero dell'utero del feto, allora c'è la possibilità di gravi emorragie e una violazione del ciclo. Questo è il motivo per cui tali procedure dovrebbero essere eseguite con strumenti moderni che consentono di controllare l'intero processo in modo che le particelle dell'ovulo e della placenta non rimangano all'interno.

Le mestruazioni dopo la pulizia dell'endometrio

Quando le mestruazioni iniziano dopo la pulizia endometriale con iperplasia, dipende in gran parte dall'esperienza del medico che ha eseguito il curettage. In una situazione normale, il flusso mestruale inizia non prima di un mese dopo l'intervento.

Il ritardo è causato più spesso da:

  1. Impatto profondo Durante l'operazione, viene rimosso solo lo strato funzionale della mucosa. Se il medico ha colpito lo strato basale, vi è la possibilità di un recupero a lungo termine e l'assenza di mestruazioni.
  2. Terapia ormonale Quando iperplasia prescritto ormoni che controllano il lavoro delle ovaie. Durante l'assunzione di farmaci che riducono la sintesi di estrogeni, non dovresti aspettarti giorni critici. Cominceranno quando il ginecologo annulla la terapia.
  3. Altri fattori Il ritardo può causare stress, antibiotici, la malattia stessa, mancato rispetto delle raccomandazioni. Complicanze non escluse, che segnaleranno una prolungata assenza di flusso mestruale.

Sapendo quando le mestruazioni andranno dopo la pulizia uterina e perché i fallimenti del ciclo possono verificarsi, è più facile per una donna monitorare i cambiamenti nel sistema riproduttivo. Se il ritardo non scompare dopo la cancellazione delle pillole ormonali, allora devi andare all'ospedale. Dopotutto, l'iperplasia è una malattia insidiosa, nell'ultima fase della quale anche l'utero viene rimosso.

Mensile abbondante

La comparsa di periodi pesanti dopo il curettage indica complicanze.

Grave sanguinamento (un pad mancante all'ora) può essere causato da:

  • atonia dell'utero,
  • curettage incompleto
  • il resto delle parti della placenta o dell'ovulo,
  • distacco endometriale,
  • perforazione uterina,
  • ceppo uterino.

I sintomi principali sono diminuzione delle prestazioni, affaticamento, vertigini, pallore della pelle e bassa pressione.

Nessuna scarica

Quando non ci sono le mestruazioni dopo il raschiamento, i motivi possono essere i seguenti:

  1. L'inizio della gravidanza. Anche dopo un tale intervento, la concezione è possibile. Si consiglia ai medici di escludere il sesso fino a quando il corpo non viene ripristinato e quindi utilizzare la contraccezione.
  2. Danno alla mucosa. Lo strato danneggiato dell'endometrio è una delle complicanze più pericolose. Il rivestimento uterino non si riprende, quindi le mestruazioni non durano molto a lungo.
  3. La comparsa di infiammazione. Dopo il raschiamento, devono essere assunti antibiotici. L'assenza di questi farmaci causa infiammazione, scarico con un odore sgradevole, alta temperatura corporea, ritardo.
  4. La formazione di ematometri. A causa di uno spasmo della cervice o delle cicatrici, il sangue mestruale si accumula nell'utero. Pertanto, i medici spesso prescrivono antispastici ai pazienti per prevenire tale complicazione.

Una donna deve sapere quante settimane dopo la pulizia iniziare mensilmente. Il ritardo prolungato non è la norma, quindi se vedi segnali di allarme dovresti consultare il tuo medico e non auto-trattamento o leggere il forum. Solo in questo caso sarà possibile evitare complicazioni e gravi problemi con gli organi riproduttivi.

conclusione

L'intervento speciale e pericoloso nel corpo, la pulizia ginecologica, viene utilizzato solo nei casi più estremi. Quando aborto spontaneo, mancato aborto, insufficiente pulizia dell'utero durante il curettage primario, questo metodo è il più efficace e corretto. Le raschiature possono avere complicazioni, ma i ginecologi qualificati ed esperti eseguono molto bene la pulizia, proteggendo il più possibile il paziente da possibili conseguenze negative.

Se, tuttavia, dopo il raschiamento, ci sono sintomi pericolosi - febbre, dolore, periodi insoliti, contatta immediatamente il tuo ginecologo. La procedura di pulizia comporta rischi elevati per il corpo. Pertanto, non esporsi a un pericolo ancora maggiore, salva la tua salute.

Informazioni generali

L'utero della donna è un organo muscolare a più strati. Quando si raschia, lo strato mucoso interno dell'endometrio viene rimosso. Esistono due tipi di raschiamento:

La pulizia separata viene eseguita alla cieca con l'aiuto di strumenti. Durante questa procedura, l'utero e il canale cervicale vengono puliti. Durante l'isteroscopia, un dispositivo speciale viene inserito nell'utero e il medico osserva come viene rimosso l'endometrio.

I motivi per cui può raschiare, sono i seguenti:

  • patologia dell'endometrio,
  • violazione del ciclo mestruale,
  • malattia cervicale,
  • mancato aborto
  • aborto spontaneo.

Può anche essere pulito dopo la consegna normale se ci sono particelle della placenta nell'utero.

Quando inizieranno le mestruazioni dopo aver raschiato? Qual è la norma e la deviazione? Perché non ci sono mensilmente dopo aver raschiato? Questi problemi devono essere discussi con il medico.

Selezione subito dopo la pulizia

I mesi successivi alla raschiatura non appaiono immediatamente. Durante la settimana dopo la pulizia, una donna può osservare le secrezioni in se stessa, che stanno diminuendo ogni giorno. Appaiono per traumatizzare lo strato interno dell'utero. Le macchie, che diventano gradualmente brunastre, sono indicatori della norma.

Le deviazioni sono le seguenti situazioni:

  • più di 10 giorni
  • scarico pesante
  • grave dolore addominale inferiore
  • cessazione improvvisa della dimissione
  • ipertermia (febbre),
  • evidenziando giallo o verde
  • la comparsa di cattivi odori di scarico.

Se si identifica almeno uno di questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico.

Indicazioni mediche

I medici distinguono diversi metodi di pulizia dell'utero:

  • separato - pulizia del canale cervicale e dell'utero, il materiale viene inviato all'istologia,
  • Isteroscopia - utilizzando un dispositivo speciale, un ostetrico-ginecologo monitora la pulizia della cavità uterina, la procedura viene eseguita 3-5 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni.

Quando iniziano i primi periodi mestruali dopo il curettage, si consiglia di consultare un medico. Mensile arriverà con la patologia esistente:

  • cambiamenti nell'endometrio (ispessimento e formazione) - con un polipo dell'endometrio, il periodo dopo la pulizia dovrebbe andare subito,
  • ciclo mestruale disturbato - l'utero è sgomberato, se ci sono sanguinamento mestruale pesante e prolungato, o la donna non può rimanere incinta, dopo quanti mesi il ciclo mestruale si riprenderà, si consiglia di verificare con il medico, questo dipende dalle caratteristiche del corpo femminile e dall'efficacia del curettage,
  • patologia cervicale (sviluppo di processi anormali, presenza di un tumore maligno),
  • aborto spontaneo - l'operazione viene eseguita per pulire completamente la cavità uterina dalla placenta (le mestruazioni vanno immediatamente),
  • mancato aborto - dovrai aspettare il mese dopo aver raschiato per 2 mesi.

Le complicazioni che si verificano dopo la pulizia dell'utero, influenzano il ciclo mestruale. Quando la perforazione uterina perforare la cavità uterina con uno strumento speciale. Durante la diagnosi di una perforazione di grandi dimensioni è necessario suturare l'utero. Se le mestruazioni non iniziano entro 6 mesi, allora si consiglia di fissare un appuntamento con un medico. Con sforzo uterino, il chirurgo ricuce. Gli ematometri sono caratterizzati da crampi nella cervice. Dopo l'operazione, il ciclo è molto lungo ripristinato.

Nel processo infiammatorio, è prescritto un trattamento chirurgico e antibatterico. I ginecologi ostetrici considerano il danno endometriale alle complicazioni pericolose del curettage. In questo caso, il mensile non va molto a lungo.

Il ripristino del ciclo mestruale dipende dallo stato del sistema riproduttivo del paziente. Se dopo l'intervento chirurgico è apparso un trauma scarso o abbondante, accompagnato da febbre, quindi si consiglia di consultare il proprio medico. Altrimenti, il ginecologo dovrebbe scoprire perché non ci sono mensilmente dopo l'intervento. Questo fenomeno indica lo sviluppo della patologia. Viene prescritto un esame completo del paziente.

Raschiare, eseguito dopo un aborto spontaneo e mancato aborto, provoca l'emergere di periodi pesanti e prolungati. Se il ciclo non è venuto, quindi è necessario consultare un medico. Se dopo l'operazione il paziente ha una dimissione, simile alle mestruazioni, questa è la norma. Se il sanguinamento è prolungato, è necessario un ricovero urgente del paziente.

Natura di scarico

Dopo aver raschiato, potrebbe apparire la seguente scarica:

  1. Marrone (normale) - indica la coagulazione del sangue. Tale scarica dura alcuni giorni.
  2. Lubrificazione abbondante con forte dolore addominale, febbre alta - lo sviluppo di complicanze dopo l'intervento chirurgico.
  3. La scarica gialla indica lo sviluppo di un processo infettivo. Il trattamento consiste nel prendere antibiotici.

Durante 3 mesi dopo il periodo di curettage, i periodi dolorosi vanno.

Per eliminare il dolore causato da periodi mestruali pesanti dopo il curettage, si consiglia di assumere antidolorifici ("Drotaverina"). Gli antibiotici sono usati per prevenire il processo infiammatorio e infettivo. Se si osserva sanguinamento uterino, vengono somministrate iniezioni di ossitocina.

Immediatamente dopo il completamento della pulizia uterina, il sanguinamento è possibile. Scarico scarso non richiede trattamento. Se il tampone sanitario viene sostituito 1 volta in 3 ore, sarà necessario l'aiuto di un medico. Al paziente vengono prescritti agenti emostatici. La loro azione è volta a ripristinare l'utero. Dopo il curettage diagnostico, le ovaie funzionano normalmente. Le mestruazioni iniziano in tempo. In questo caso c'è un leggero alone.

Nel tempo andrà mensile con sanguinamento uterino. Se la chirurgia è stata effettuata 3 settimane prima dell'inizio del ciclo, le mestruazioni andranno dopo 21 giorni. Dopo che la rimozione medica di ormoni congelati del feto è disturbata. Ci vorranno 7 settimane per recuperare. Mensile andrà 35 giorni dopo l'intervento chirurgico.

Se c'è un forte lubrificante, allora dovrai visitare la clinica prenatale. Non è possibile assumere farmaci emostatici e rimedi popolari (decotto di ortica) senza la raccomandazione di un medico. Se le mestruazioni sono passate 2-3 giorni dopo l'intervento, allora devi consultare un ginecologo. È pericoloso se il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • debolezza
  • vertigini,
  • grave dolore addominale inferiore.

Il medico presta particolare attenzione alla quantità di scarica. Considerando i reclami del paziente, il medico diagnostica la causa della violazione del ciclo e prescrive il trattamento appropriato.

Raccomandazioni del dottore

I periodi abbondanti appaiono quando i frammenti rimangono nell'utero. Il paziente deve essere sottoposto ad un esame vaginale e ad ultrasuoni, da testare per gli ormoni. Se necessario, si esegue nuovamente il raschiamento. Dopo 1 mese dovrebbe andare in evidenza. I ginecologi raccomandano di prendere in considerazione la natura dello smeriglio. Se è buio e ha un odore sgradevole, allora dovrai consultare un medico. Tali sintomi indicano la presenza di infezione.

Se il ciclo mestruale viene ritardato per 7 o più settimane, è necessario consultare immediatamente il medico. Questo fenomeno indica una grave violazione. L'assenza di mestruazioni dopo l'intervento chirurgico può essere associata a spasmo della cervice. Le conseguenze di questo stato sono negative. Le cure mediche tardive possono essere fatali.

La pulizia dell'utero è un'operazione seria che ha un impatto diretto sulla fertilità del corpo femminile. Pertanto, ostetrici e ginecologi consigliano di monitorare da vicino la propria salute. Se il ciclo mestruale dopo l'intervento chirurgico è diverso dalla norma, si consiglia di fissare un appuntamento con un ginecologo. Per diagnosticare la causa esatta della violazione del ciclo, viene eseguito un esame completo del paziente.

Se il ritardo è iniziato

Dopo l'aborto e la rimozione di un ovulo non in sviluppo, ci sono ritardi dovuti al fallimento delle ovaie. Ecco perché, e per escludere ulteriori aborti artificiali, i medici prescrivono contraccettivi orali ai pazienti - pillole anticoncezionali.

In assenza di mestruazioni a tempo debito, è necessario prima assicurarsi che non ci sia una gravidanza. Fai un test di gravidanza o passa un esame del sangue per hCG. Insolitamente debole, avvistare le mestruazioni dopo la pulizia dello zb (mancato aborto) è uno dei possibili segni di una situazione interessante. Ricorda che il curettage dell'utero non è una garanzia della mancanza di ovulazione nello stesso ciclo. È necessaria la contraccezione

Troppa scarica

Se anche la successiva mestruazione in assenza di gravidanza arriva con un ritardo (la durata del ciclo è superiore a 35 giorni), mentre sono molto scarse, è necessario eseguire un'ecografia per prevenire la formazione di aderenze delle sinechie intrauterine. Questa è una complicazione di un classico aborto chirurgico. Dopo l'aspirapolvere quasi non si verifica.

I giorni critici iniziano presto (cd)

Se i giorni critici sono iniziati presto, 1-2 settimane dopo l'operazione, è necessario un esame ecografico dell'utero. Forse c'erano frammenti dell'ovulo o delle sue membrane. A volte, dopo il curettage, si verifica uno spasmo del canale cervicale e parte della scarica rimane nell'utero. Inizia in pochi giorni o settimane. Cattiva situazione che minaccia l'endometrite - infiammazione.
È molto debole, scarico rosato 12-16 giorni dopo la pulizia può essere considerata una manifestazione di ovulazione.

  • sono trascorsi almeno 21 giorni dal giorno dell'operazione (il ciclo più breve dura così tanto)
  • lo scarico è durato almeno 3 giorni e non più di 7,
  • la perdita di sangue totale non era superiore a 70-80 grammi.

Volume di perdita di sangue: norma e patologia

Il sanguinamento immediatamente dopo il curettage è considerato normale, se non è troppo pesante - il volume della perdita di sangue è nient'altro che durante le mestruazioni. Se i tamponi devono essere cambiati molto più spesso, compresi - e di notte - questo è un motivo per un intervento medico, il più delle volte - per la nomina di farmaci emostatici, così come i farmaci che riducono l'utero. In questo sito abbiamo un materiale meraviglioso. Dovresti essere preoccupato quando la perdita di sangue supera gli 80 grammi, quando vengono spesi più di due assorbenti superassorbenti al giorno o gli elettrodi devono essere sostituiti più spesso 1 volta in 3 ore.

Per riferimento: sanguinamento grave, quando lo stomaco fa male dolore, con coaguli più spesso si verifica dopo l'aborto a lungo termine - più di 10 settimane. È brutto se ci sono molti coaguli (questo è sangue raggrumato), e hanno una dimensione superiore a 2 cm.

Carattere troppo scarso della dimissione subito dopo il curettage uterino, anche il colore bruno e sporco è cattivo. Probabilmente, c'è una stenosi cervicale, cioè, è stata chiusa prima del tempo, quando la cavità non era completamente pulita. In questo contesto, si verifica un'infiammazione e la temperatura corporea aumenta.

Con un risultato normale di ultrasuoni, se dopo un mese o due il flusso mestruale sarà scarso, la perdita di sangue è inferiore a 40 grammi, si consiglia di consultare un ginecologo. Forse nell'adesione formata dell'utero, si verifica la sindrome di Asherman.

Dopo la medicina o il mini-aborto, la caratteristica delle mestruazioni non dovrebbe cambiare, questo problema si verifica spesso dopo l'aborto chirurgico, quando il medico ha lavorato come curette e ha rotto lo strato germinale dell'endometrio.

Pianificazione della gravidanza

Pianificare la prossima gravidanza dopo il curettage è tra 2-3 mesi, non prima, è necessario dare al corpo un po 'di riposo. Anche se le donne che sono rimaste incinta entro 2 settimane dopo la pulizia, hanno detto che era normale, senza particolari caratteristiche che i bambini sono stati effettuati.

Se la procedura è andata bene, il ciclo mestruale viene ripristinato immediatamente. Se non ci sono periodi per più di 2 mesi, possono sorgere problemi con l'inizio della gravidanza.

Le mestruazioni dopo la rimozione del polipo endometriale o iperplasia dell'endometrio

Il curettage diagnostico è spesso un'operazione programmata, assegnata alle donne in età riproduttiva (mestruate) alla fine del ciclo, cioè 2-3 giorni prima dell'inizio di una nuova. Durante le mestruazioni, prendere l'endometrio per l'analisi non ha senso a causa dell'incapacità di ottenere materiale informativo per l'esame istologico.

L'endometrio, lo strato superiore dell'utero, viene rimosso durante la procedura. Ma le ovaie continuano a funzionare, il che significa che il sanguinamento durante le mestruazioni avverrà ancora in risposta a una diminuzione del progesterone. Ma di solito questa selezione non è abbondante.

Если выскабливание было проведено, как экстренное оперативное вмешательство из-за угрожающего жизни женщины состояния, к примеру, маточного кровотечения, то опять-таки менструации нужно ждать в свои ближайшие сроки. Mensile e dopo 2 settimane può venire se questa piccola operazione è stata effettuata a metà del mese. Per questo motivo, i medici cercano di prescrivere le operazioni programmate alla fine del ciclo, in modo che i giorni critici non vengano dopo il sanguinamento postoperatorio, ma iniziano ancora prima del suo completamento.

Periodi molto abbondanti e lunghi dopo il curettage, che durano 10 giorni o anche più a lungo, possono essere in donne con endometriosi non trattata, mioma uterino e altre patologie ginecologiche, poiché nella maggior parte dei casi il raschiamento non è un trattamento, ma una procedura diagnostica. Con lei, i medici possono escludere o confermare il processo oncologico.

Una scarica mensile meno dolorosa e scarsa viene osservata dopo il curettage diagnostico (LDV o RDV), condotto per rimuovere un polipo uterino, compresa la placenta. Dopotutto, questa neoplasia benigna è di per sé causa di una grande perdita di sangue.

Come causare mensile se sono in ritardo

Se il ritardo è inferiore a 2 settimane, i medici consigliano di attendere l'inizio naturale dei giorni critici. Ma se ciò non accade, si può usare progesterone. Questo è un farmaco ormonale che viene iniettato per via intramuscolare o assunto per via orale sotto forma di compresse ("Duphaston" o "Utrogestan").

Lo schema è questo: per cinque giorni una donna prende 1 compressa del farmaco (10 mg di progesterone) 2 volte al giorno. E alla fine del trattamento, per 3-7 giorni, inizia il ciclo mestruale.

In futuro, il medico può prescrivere contraccettivi orali (ad esempio, "Regulon") per normalizzare il ciclo.

Mensile dopo la pulizia, quali potrebbero essere le conseguenze

Alle donne che devono sottoporsi a questa procedura viene posta l'unica domanda: quando inizieranno le mestruazioni dopo il curettage? Questo momento è importante e per te è necessario conoscere il ciclo approssimativo dopo l'operazione, in modo che in caso di sanguinamento non pensi che si tratti di una normale mestruazione.

Le mestruazioni dopo un'operazione difficile - raschiare, appare un mese dopo. Il conto alla rovescia è dal giorno in cui è stata eseguita l'operazione. Ad esempio, se il ciclo mestruale di una donna è in media di 28 giorni, le mestruazioni arriveranno entro quattro settimane dopo il curettage.

Tutti gli organismi sono individuali e quindi potrebbero esserci dei ritardi. La ragione di questo può essere varie sfumature, ma spesso è una banale insufficienza del funzionamento delle ovaie o solo un fallimento ormonale.

La prima mestruazione dopo la raschiatura non è quasi diversa dalla donna mensile standard. Se noti sintomi come:

  • febbre, gocce improvvise,
  • scarico troppo abbondante,
  • tagli netti nell'addome inferiore, non esitate - contattare il medico!

La pulizia può essere sia diagnostica che terapeutica. Se questa procedura è per la prima volta per una donna, allora lo sfondo ormonale non può essere disturbato e quindi il ciclo non si perde. Va tenuto presente che il raschiamento terapeutico è carico di conseguenze per l'organismo nel suo insieme e pertanto il paziente è inoltre prescritto con procedure terapeutiche.

Se confrontiamo il vuoto raschiando con una curette, il primo non è così pericoloso, ecco perché ha guadagnato popolarità oggi. La pulizia è in realtà una misura estrema, perché può danneggiare le pareti uterine, che provoca l'infiammazione o, in generale, l'infertilità.

L'alta temperatura dopo la raschiatura dovrebbe costringere a consultare un medico

Quando le mestruazioni sono in ritardo

Se dopo l'operazione sono già trascorse 7 o più settimane e quelle mensili non sono arrivate, vale la pena di andare dal ginecologo. Nel corpo c'è una grave violazione che richiederà un intervento medico. Questa situazione si verifica a causa di spasmi negli spasmi della cervice, quando il sangue si accumula nell'utero e non esce. Questa situazione può finire male.

Periodi troppo abbondanti, così come la loro completa assenza, suggeriscono che qualcosa va storto nel corpo. Anything:

  • infiammazione,
  • malattie infettive
  • interruzioni nel contesto ormonale,
  • errori medici, ecc.

La pulizia reale è un'operazione complessa e seria. Colpisce la funzione della nascita dei bambini. Pertanto, la salute deve essere monitorata attentamente e notare ogni deviazione.

Se sei preoccupato per la selezione, non rimandare il viaggio a uno specialista per dopo. Ricorda che nel tempo, la causa rilevata guarirà molto più velocemente.

Guarda il video: I primi cinque giorni (Agosto 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send