Salute

Endometriosi su ultrasuoni

Pin
Send
Share
Send
Send


L'endometriosi è una grave malattia ginecologica che è asintomatica nelle sue fasi iniziali. La patologia è caratterizzata dalla proliferazione dello strato mucoso dell'utero (endometrio), mentre le lesioni si estendono in tutta la cavità addominale, rendendo difficile il normale funzionamento degli organi e dei sistemi vitali. Con una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo, è possibile prevenire lo sviluppo di gravi complicanze, per preservare le funzioni riproduttive femminili.

Prima di tutto, il paziente deve essere allertato da una lunga e dolorosa mestruazione, sanguinamento tra i cicli, sensazioni dolorose durante il sesso. Questi sono i primi segni che possono indicare la presenza di endometriosi. Con questi sintomi, una donna dovrebbe contattare immediatamente un ginecologo. È importante sottoporsi a un esame completo utilizzando i metodi diagnostici necessari.

L'esame ecografico è nominato per primo, ma se l'endometriosi può essere vista sul monitor è un punto controverso. Nelle prime fasi della patologia negli organi riproduttivi non ci sono praticamente cambiamenti strutturali. Pertanto, una diagnosi accurata può essere fatta solo dopo un esame completo. Se si sospetta lo sviluppo della patologia, quando si fa un'ecografia, un medico deve determinare, poiché i cambiamenti nell'endometrio durante il ciclo influenzano i risultati dell'esame.

Ultrasuoni come metodo per la diagnosi di endometriosi

L'ecografia è uno dei principali metodi di diagnosi dell'endometriosi, che consente di confermare la diagnosi preliminare, che è stata fatta sulla base dell'esame di un ginecologo. La diagnostica ad ultrasuoni fornisce un quadro completo dello stato degli organi pelvici e consente anche la diagnosi precoce dei processi patologici nel muscolo e nella membrana mucosa dell'utero.

Un esame ecografico è prescritto da un medico se il paziente presenta sintomi quali:

  • dolore nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena, che tendono ad aumentare durante le mestruazioni,
  • la presenza di spotting tra i periodi,
  • un aumento del periodo delle mestruazioni e la quantità di scarico,
  • lunga assenza di gravidanza.

Diagnostica ad ultrasuoni

La diagnosi ecografica per il sospetto sviluppo della malattia viene effettuata in due modi: transaddominale e transvaginale. Il primo riguarda lo studio direttamente attraverso la parete addominale anteriore, il secondo - l'introduzione nella vagina di un sensore speciale. Per la diagnostica ecografica dell'endometriosi, il metodo transvaginale non richiede alcuna preparazione preliminare. L'esame transaddominale viene solitamente eseguito con una vescica piena, quindi 2 ore prima della procedura è necessario bere circa un litro di acqua e non andare in bagno.

In quale giorno del ciclo è meglio fare l'ecografia per endometriosi - il medico deve determinare. La patologia si sviluppa nello strato interno dell'utero (endometrio), che, durante le mestruazioni, viene rifiutato e trasportato mensilmente dal corpo femminile. Immediatamente dopo le mestruazioni, lo spessore dell'endometrio è solo di 2-5 mm, a metà del ciclo aumenta a 9-13 mm e la seconda metà viene compattata a 20 mm. Si consiglia di eseguire una scansione non prima di una settimana dopo la fine delle mestruazioni. Ma dal momento che ogni giorno l'endometrio viene compattato e diventa più spesso, quando è nel tuo caso che un'ecografia può essere eseguita solo dal medico curante.

Molti ginecologi concordano sul fatto che la diagnosi di endometriosi dell'utero avrà risultati più affidabili nella seconda metà del ciclo mestruale (di giorno è di 14-20 giorni). Fu in questo momento che l'ecogenicità dei focolai patologici è migliorata, il che semplifica la loro individuazione.

risultati

L'endometriosi è visibile sugli ultrasuoni? Durante la diagnosi, il medico esamina i seguenti parametri:

  • dimensioni dell'organo riproduttivo,
  • contorno esterno dell'utero,
  • struttura puntata dei tessuti interni,
  • ecogenicità dello strato muscolare dell'utero e della sua cavità,
  • cambiamenti nella cervice e nelle tube di Falloppio,
  • condizione di appendice
  • sigilli nodulari.

Contorno irregolare e non chiaro dell'utero indica la presenza di un processo patologico. In una donna sana, i normali parametri dell'utero sono i seguenti:

  • lunghezza - 7 cm
  • larghezza - 6 cm
  • spessore - 42 mm.

Le deviazioni da questi parametri indicano la presenza di un processo patologico. Con l'endometriosi, l'ispessimento irregolare delle pareti uterine è chiaramente visibile. Sembrano lesioni patologiche e la struttura modificata dell'utero, guarda la foto.

Normalmente, l'ecogenicità endometriale è uniforme, uniforme e l'utero dovrebbe avere una struttura uniforme e bordi lisci. Il rilevamento su strutture iperecogene ad ultrasuoni indica la presenza di endometriosi. I cambiamenti nella struttura del canale cervicale e della stessa cervice, che normalmente ha una lunghezza di 4 cm e un'ecostruttura uniforme, possono anche indicare la presenza della malattia. Gli ultrasuoni possono vedere tutte le anomalie.

Segni ecologici di endometriosi:

  • cambiando la struttura, la forma, la dimensione dell'utero e le sue appendici,
  • maggiore densità e ispessimento delle pareti del corpo,
  • la presenza di noduli e formazioni cistiche sulla membrana mucosa.

Utilizzo degli ultrasuoni per determinare la localizzazione dei focolai patologici. La forma più comune è l'endometriosi ovarica. Gli ultrasuoni possono rilevare polipi e cisti di origine endometriale, determinarne la struttura e le dimensioni. Questo è importante nei casi in cui viene eseguita la diagnosi differenziale. A causa della somiglianza strutturale delle neoplasie endometriali con cisti luteale ed emorragico, è spesso difficile effettuare una diagnosi accurata.

Va notato che, nonostante l'alta efficienza del metodo diagnostico a ultrasuoni, l'endometriosi all'esame ecografico non è sempre possibile, specialmente se vi sono piccoli focolai localizzati negli strati più profondi del tessuto muscolare dell'organo. Pertanto, i risultati degli studi ecografici non sono una conferma assoluta dell'assenza di patologia.

Per chiarire la diagnosi, una donna dovrebbe sottoporsi a un esame completo utilizzando la diagnostica strumentale e di laboratorio. I pazienti con diagnosi di endometriosi durante il trattamento devono essere sistematicamente esaminati mediante ultrasuoni, questo ci permette di valutare l'efficacia della terapia. Al fine di prevenire ogni donna si consiglia di visitare regolarmente la clinica prenatale.

Diagnosi di endometriosi su ultrasuoni

Il metodo più semplice e sicuro per determinare la patologia ginecologica delle donne è l'esame ecografico dell'endometriosi dell'utero. Ma subito si dovrebbe notare che questo non è il metodo diagnostico più accurato e le risposte a tutte le domande riguardanti questa malattia, non possono sempre dare. Pertanto, in alcuni casi, sono prescritte procedure diagnostiche aggiuntive.

Il momento ottimale per l'esame ecografico

Per determinare quale ecografia per endometriosi, in quale giorno fare, è necessario prendere in considerazione i cambiamenti nell'endometrio durante tutto il ciclo. Quindi, il primo giorno rifiuta, causando l'inizio delle mestruazioni. E dopo che il sanguinamento mestruale è finito, i tessuti endometriali diventano più sottili. Sulla base di questo, dopo tre o cinque giorni dopo le mestruazioni, non è pratico fare un sondaggio, poiché le lesioni in questo periodo sono molto piccole ed è molto difficile rilevarle. L'opzione migliore quando l'endometriosi può essere vista all'ecografia è la cosa migliore - è prima del sanguinamento mestruale, cioè a 23-25 ​​giorni del ciclo femminile. In questo momento, l'endometrio è la più spessa e le formazioni patologiche endometriosiche sono meglio viste.

Indicazioni per ultrasuoni

L'esame si basa sul seguente quadro clinico:

  1. La sindrome del dolore che si verifica periodicamente o è di natura regolare, localizzata nell'addome inferiore, che è particolarmente acuta quando si verifica il ciclo mestruale.
  2. Disturbi del ciclo mestruale.
  3. La presenza tra la natura luminosa scarica mensile, con un colore più scuro rispetto al sanguinamento uterino durante le mestruazioni.
  4. Incapacità di concepire.

Esame ecografico

Nessuna procedura di preparazione richiede. L'unica cosa da considerare è determinare con maggiore precisione l'endometriosi: un'ecografia su quale giorno del ciclo fare.

Esistono due metodi di diagnosi:

  1. Transvaginale, eseguito utilizzando un sensore inserito nella vagina, leggendo l'immagine degli organi interni necessari. La vescica deve essere vuota durante la procedura.
  2. Transaddominale, caratterizzato dalla ricerca attraverso la parete peritoneale. Prima della procedura per migliorare il contatto della pelle e il sensore dell'apparato, l'addome inferiore viene spalmato con un gel speciale. Questo esame, a differenza del precedente, viene eseguito con una vescica piena.
  3. Sull'ultrasuono pelvico, l'endometriosi può essere rilevata dopo aver valutato indicatori quali la dimensione dell'utero e le condizioni dei suoi contorni esterni, la struttura e le dimensioni della cervice, l'ecostruttura del miometrio, i contorni e le condizioni delle ovaie.

Segni ecografici che indicano endometriosi

I segni dell'endometriosi sugli ultrasuoni sono i seguenti:

  1. Contorni sfocati e irregolarità dell'endometrio.
  2. Asimmetria delle pareti uterine, loro ispessimento.
  3. Formazioni iperecogene dello strato uterino muscolare.
  4. Struttura eterogenea puntata del tessuto ovarico.
  5. Ridimensionamento dell'utero nella direzione di aumentare.
  6. La presenza di focolai patologici di vario tipo, strutture nodulari.
  7. Espansione della cervice uterina e del canale uterino e modificarne la struttura.

Forma diffusa dell'endometriosi dell'utero (adenomiosi) all'ecografia

Utilizzare un sensore convesso 3,5-7 MHz. La posizione del paziente sdraiato sulla schiena. Diversi gradi di riempimento della vescica Riduce dolcemente l'intensità della componente eco-positiva dell'immagine: molti elementi dell'immagine scompaiono, ma i dettagli patologici ad alta densità dell'immagine sono evidenziati su uno sfondo scuro generale. L'implementazione ripetuta di questa tecnica in vari angoli fornisce una visualizzazione affidabile delle eterotopie, le cui dimensioni superano i 3-4 mm.

All'ecografia, l'utero è ampiamente ingrandito, la forma è sferica, il contorno è chiaro e uniforme. In confronto con la cervice, l'ecogenicità dell'utero è aumentata, il miometrio è eterogeneo a causa della moltitudine di punti iperecogeni e inclusioni lineari, il flusso sanguigno è spesso ampiamente rafforzato. Con gli ultrasuoni TV nelle parti periferiche della parete uterina, spesso si osservano vasi dilatati convoluti. Nella metà dei casi, l'endometrio è più spesso del normale. Nei pazienti giovani, l'ecogenicità e l'ecostruttura dell'utero sono più spesso normali, ma l'utero è sempre sferico.

"Dio nelle piccole cose"

La dimensione dell'utero può essere aumentata nelle donne alte che hanno dato alla luce molti, prima delle mestruazioni, con un contraccettivo intrauterino. A differenza dell'endometriosi, l'utero rimane ovale o a forma di pera e la densità del miometrio è considerata bassa.

Con una curva pronunciata, la dimensione dell'utero può essere più che normale e la forma può avvicinarsi alla sfera. In tali casi, l'assenza di un aumento diffuso di ecogenicità del miometrio, iperplasia dell'endometrio e disturbi è importante.

Prima delle mestruazioni, l'ecogenicità dell'utero può diminuire a causa di vasodilatazione ed edema.

I diffusi cambiamenti fibrosi del miometrio nell'adenomiosi sono spesso erroneamente considerati come fibromatosi diffusa dell'utero.

Tabella. La differenza tra adenomiosi e forme diffuse di fibromi uterini.

La forma locale di endometriosi del corpo uterino su ultrasuoni

Separare le inclusioni iperecogene brillanti senza ombra acustica, forma irregolare rotonda, ovale o scomoda, dimensioni 2-6 mm, si trovano nel miometrio. Queste sono aree di fibrosi intorno a uno o più endometriomi nello spessore del miometrio. Mentre i processi ciclici si verificano in fuochi, possono aumentare di dimensioni per assumere la forma di nodi piccoli, ben definiti, di forma irregolare. Con la forma locale di endometriosi, l'utero è di dimensioni normali e forma tipica, l'endometrio non viene modificato.

In quasi tutti questi casi, avviene una sovradiagnosi abituale di nodi fibromatosi intramurali con prevalenza di fibrosi e calcificazione. Si noti che una chiara dipendenza della lesione sulla fase del ciclo indica endometriosi nodulare locale.

Endometriosi cervicale uterina su ultrasuoni

L'endometriosi della cervice è rara e non dà manifestazioni pronunciate. Le uniche lamentele possono essere il sanguinamento prima e dopo le mestruazioni.

Su ultrasuoni nel miometrio della cervice determinare cisti o area cervicale è ispessita rispetto ai reparti intatti. Il contorno esterno in questo luogo è chiaro, uniforme o ondulato. L'ecogenicità del miometrio privo di cisti non è cambiata. La configurazione del collo è a forma di clava, a forma di pera o a fuso. Le cisti sono arrotondate, il muro è sottile iperecogeno, l'effetto di guadagno è dietro, il contenuto è uniforme o fine, la dimensione è 4-15 mm. Sensore TV particolarmente chiaramente visibile.

Nella cervice molto più spesso degli endometroidi si trova la cisti di Nabot. Con una pseudo-erosione ghiandolare esistente da tempo, l'epitelio squamoso stratificato della parte vaginale del collo dell'utero si sovrappone alla bocca delle ghiandole, che porta alla formazione di cavità a parete sottile. Le cisti di Nabot sono asintomatiche, aumentando molto lentamente di dimensioni fino a 15-20 mm e quindi svuotate, il contenuto è un liquido incolore, privo di cellule e sterile. All'ecografia, le cisti di Nabot sono localizzate superficialmente, senza ispessimento della parete e deformazione del contorno, cisti a lungo esistenti sono immerse nel miometrio.

Endometriosi ovarica su ultrasuoni

L'endometriosi ovarica è rappresentata da due forme: le cisti endometriali e l'endometriosi superficiale.

Le cisti endometriosiche possono raggiungere grandi dimensioni (fino a 10-15 cm di diametro). Sulla superficie interna liscia ci sono sigilli, che sotto esame microscopico risultano essere aree dell'endometrio, il contenuto del colore del cioccolato. Su ultrasuoni, viene determinato un contorno rotondo con un doppio contorno, la capsula nel 30% dei casi contiene focolai iperecogeni, non ci sono inclusioni dense nel lume, il contenuto è ipoecogeno omogeneo, non vi è flusso interno di sangue. La struttura dell'eco non cambia in diversi periodi del ciclo mestruale.

Su ultrasuoni in caso di endometriosi superficiale, una piccola (2-9 mm) formazione iperecogena di una forma rotonda, ovale o glicata è determinata sulla capsula dell'ovaio, il contorno è chiaro, uniforme o spiculoso a causa di corde fibrose singole corte. La struttura è omogenea, eco alta o molto alta. Nell'area della lesione vi è una retrazione del contorno dell'ovaio, l'endometrioma è parzialmente immerso nel tessuto ovarico, ma è sempre chiaramente limitato da esso da una capsula addensata e compattata. Con cambiamenti puramente commissurali, paraovarialmente, i più tipici sono inclusioni iperecogene lineari multiple lungo il bordo dell'ovaio senza retrazione del contorno.

La maggior parte di questi pazienti viene osservata e trattata per annessite e non si tiene conto della possibilità di danno endometriale alla capsula dell'ovaio. L'endometriosi ovaia di lunga durata dell'ovaio spesso porta ad aderenze nel bacino, il che crea le condizioni per la salpingite cronica. È necessario cercare idrosalpinge / ematosalpinge e cisti peritoneali - segni indiretti di aderenze nella pelvi.

Figura. Fibrosi paraovaria diffusa, a seguito di endometriosi esterna.

Figura. Sotto l'influenza della terapia ormonale, le lesioni sono ridotte e possono persino dissolversi.

L'endometriosi delle tube di Falloppio, la parete esterna, i legamenti rotondi e larghi dell'utero non sono visibili agli ultrasuoni.

Endometriosi dei legamenti ovarici su ultrasuoni

In modo ottimale, l'ecografia TA con una vescica piena, quindi le ovaie vengono spinte verso l'alto, i legamenti sono allungati e cadono completamente nell'immagine. Con un'ecografia TV, le ovaie scendono sulla vescica vuota, i legamenti sono appesi e sono quasi eretti in relazione agli archi vaginali, sezioni trasversali e oblique dei legamenti entrano nell'immagine, che si fondono con i tessuti circostanti.

All'ecografia, l'endometriosi dei legamenti ovarici è un nodulo iperecogeno o un grosso picco lineare fino a 30-32 mm in modo simile a una manica che comprende il legamento.

Endometriosi infiltrante profonda sugli ultrasuoni

Gli ultrasuoni TV hanno un netto vantaggio rispetto agli ultrasuoni TA. Quando si esamina la vescica leggermente riempita. È necessario determinare il numero, la posizione, la dimensione (in tre piani) degli endometriomi, l'ecostruttura.

Quattro stadi di ultrasuoni TV per sospetta endometriosi infiltrante profonda:

  1. Esame dell'utero e delle ovaie. Valutare la mobilità dell'utero: normale, basso, fisso ("punto interrogativo"),
  2. Segni indiretti di endometriosi: dolore locale e ovaie fisse aumentano la probabilità di endometriosi e aderenze. Applicando la pressione tra l'utero e l'ovaio, si può valutare se l'ovaia si attacca medialmente all'utero, alla parete laterale del bacino nella direzione laterale o ai legamenti.
  3. Valuta lo spazio di Douglas utilizzando un "segno scorrevole" con ultrasuoni TV dinamici. Quando l'utero è in antiversione, viene applicata una leggera pressione sulla cervice utilizzando una sonda transvaginale e il retto scorre liberamente lungo la superficie posteriore della cervice (area retrocervicale) e la parete posteriore della vagina. Затем ставят одну руку на переднюю брюшную стенку для движения матки между пальпирующей рукой и трансвагинальным зондом, чтобы оценить, как передняя стенка кишки скользит по задней поверхности верхняя часть матки и дно.Quando un segno di scorrimento è considerato positivo in entrambe queste aree anatomiche (retrocervix e la parete posteriore dell'utero) si registra che lo spazio di Douglas non viene cancellato.
  4. Valutare lo spazio cervicale anteriore e posteriore.

Forma nodulare - eterotopie iperecogene disposte in modo compatto saldate l'una all'altra nello spazio tra la superficie posteriore della cervice (o istmo) e la parete anteriore del retto. La forma del focolare è ovale irregolare, meno spesso irregolare rotondo o blocky. I contorni sono irregolari (irregolari) e duri. I contorni dei contorni - le conseguenze delle aderenze e la distribuzione infiltrativa locale dell'endometriosi. Le dimensioni del centro da 3 a 30 mm. L'endometriosi posteriore è caratterizzata da un'alta densità, spesso con un'ombra acustica.

Figura. Gruppo eterotopia

La forma infiltrativa cicatriziale è caratterizzata da una significativa predominanza della componente del tessuto connettivo. In altre parole, una lesione endometriale minore avvia lo sviluppo di aderenze pronunciate. La distribuzione dei cambiamenti avviene lungo la parete posteriore della cervice: fornice vaginale, legamenti sacro-uterini, peritoneo che copre l'utero, ampio legamento uterino e parete uterina, parete anteriore del retto, vescica e ureteri. Su ultrasuoni, iperecogeno compattazione eterogenea di una forma allungata - tensione cicatriziale - strisciante lungo la parete posteriore della cervice, le cui caratteristiche anatomiche e topografiche determinano la posizione e la forma dell'area modificata. La messa a fuoco patologica forma una piattaforma piatta - raddrizzamento della cervice a livello del lato posteriore della lesione. Contorni pesanti. L'intensità (spiculobraznosti) - è un indicatore affidabile della crescita localmente invasiva.

Figura. L'infiammazione perifocale compare prima delle mestruazioni o immediatamente dopo la loro interruzione: la messa a fuoco iperecogena è delineata con un bordo ipoecogeno. L'infiammazione perifocale è una costante compagna di tutte le varianti dell'endometriosi, ma solo con la localizzazione laterale può essere vista con gli ultrasuoni TV.

I legamenti sacro-uterini - dalle superfici posteriori-laterali della cervice e dell'istmo, sono uno degli oggetti di disseminazione dell'endometriosi posteriore, che inginocchiano il retto e si attaccano alla fascia pelvica del sacro. Una lesione isolata è una lesione rara, spesso secondaria dovuta alla crescita interna dalla depressione laterale-utero-rettale-laterale. Con gli ultrasuoni, i legamenti sacro-uterini non sono visibili. Un ultrasuono di indagine viene utilizzato con una vescica poco riempita, una compressione vigorosa della parete addominale anteriore, il fascio è diretto verso il focus previsto - una formazione iperecogena arrotondata di una delle regioni parametriche a livello dell'istmo. In tali pazienti, i cambiamenti infiltrativi cicatriziali spesso si depositano sulla parete posteriore della vescica, talvolta su uno degli ureteri - restringimento, ureteroectosi, idronefrosi.

Segni indiretti di invasione dell'endometriosi nel retto sono grandi dimensioni del nodo, pronunciato margine inferiore + dolore durante la defecazione, aggravato durante le mestruazioni, sangue nelle feci durante le mestruazioni.

Il segno "bacio" ovarico indica la presenza di gravi adesioni pelviche. L'endometriosi dell'intestino e della tuba di Falloppio è molto più comune nelle donne con baci alle ovaie contro coloro che non hanno ovaie baci.

Spazio cervicale anteriore su ultrasuoni

Valutare lo spazio cervicale anteriore in cui si trovano la vescica, la parete anteriore dell'utero e gli ureteri.

Non dobbiamo dimenticare che gli ultrasuoni TA e gli ultrasuoni TV sono tecniche complementari, nella forma di uno studio a due stadi sono un potente strumento diagnostico per la diagnosi di endometriosi.

È meglio scansionare la vescica se contiene una piccola quantità di urina. Quattro zone della vescica su ultrasuoni:

  • (I) nell'area trigonale, che si trova entro 3 cm dall'apertura dell'uretra, l'area triangolare liscia è divisa in due aperture ureterali e l'apertura interna dell'uretra,
  • (Ii) alla base della vescica, che si affaccia su e giù e si trova accanto alla vagina e l'utero supravaginale,
  • (Iii) la cupola della vescica, che si trova oltre la base ed è intra-addominale,
  • (Iv) vescica extraaddominale.

L'endometriosi della vescica è più comune nella base e nella cupola della vescica che nella superficie peritoneale della vescica. Negli ultrasuoni, l'endometriosi nella regione anteriore può essere diversa, comprese lesioni ipoecogene lineari o sferiche, con o senza contorni chiari che coinvolgono i muscoli (più spesso) o la mucosa della (sotto) vescica. L'endometriosi della vescica viene diagnosticata solo se i muscoli della parete della vescica sono danneggiati, le lesioni che coinvolgono solo la membrana sierosa sono una malattia superficiale.

Figura. Le quattro zone della vescica: il trigono, la base della vescica, la cupola della vescica e la vescica extra-addominale. Il punto di demarcazione tra la base e la cupola è la sacca vescica-uterina.

L'obliterazione della regione cistica uterina può essere valutata usando un tratto "scorrevole", cioè una sonda transvaginale è installata nella volta anteriore e l'utero si muove tra la sonda e la mano dell'operatore posizionata nella regione sovrapubica. Se la parete posteriore della vescica scivola liberamente sulla parete anteriore dell'utero, allora l'area uterina non viene cancellata. Se la vescica non scorre liberamente lungo la parete anteriore dell'utero, si può pensare all'obliterazione della regione cistica uterina da parte delle aderenze. Le aderenze nella parte anteriore del bacino sono presenti in quasi un terzo delle donne dopo taglio cesareo e non necessariamente un segno di endometriosi.

Gli uretri distali dovrebbero essere esaminati. L'uretere può essere trovato identificando l'uretra nel piano sagittale e spostando la sonda sulla parete laterale del bacino. Il segmento intravescicale dell'uretere viene determinato e il suo corso segue dove lascia la vescica e oltre la parete laterale del bacino e al livello della biforcazione dell'arteria iliaca comune. Questo è utile per vedere come avviene la peristalsi, poiché ciò conferma la pervietà degli ureteri.

All'ecografia, gli ureteri di solito assomigliano a lunghe strutture tubolari ipoecogene, con una parete densa iperecogena che si estende dalla superficie laterale della vescica, dalla base ai vasi iliaci comuni. La dilatazione dell'uretere a causa dell'endometriosi è causata da una stenosi (compressione esterna o penetrazione interna) e deve essere misurata la distanza dall'apertura distale degli ureteri alla stenosi. Tutte le donne con endometriosi profonda esaminano i reni per eliminare l'idronefrosi, a causa dell'ostruzione dell'endometriosi.

Spazio cervicale posteriore su ultrasuoni

Le localizzazioni più comuni di endometriosi nelle sezioni posteriori sono i legamenti uterosacrali, il fornice vaginale posteriore, la parete anteriore della giunzione retto-rettale anteriore e il colon sigmoideo, il setto retto-vaginale. Negli ultrasuoni, l'endometriosi nello spazio cervicale posteriore appare come un ispessimento ipoecogeno della parete intestinale o della vagina, o come noduli ipoecogeni solidi che possono variare di dimensioni e avere contorni regolari o irregolari. I noduli ipoecogeni possono essere omogenei o eterogenei con o senza ampie aree cistiche e non possono esserci aree cistiche adiacenti ai nodi.

L'endometriosi profonda del setto retto-vaginale (strato iperecogeno tra la vagina e il retto) è confermata dagli ultrasuoni TV. Endometriosi isolata Il setto PB è raro, spesso germinativo nella vagina e / o nel retto. Negli ultrasuoni TV, la lesione è visibile nello spazio PB sotto la linea che corre lungo il bordo inferiore del labbro posteriore della cervice (sotto il peritoneo).

Figura. Retrofrontsintsnyh impianti (65%) è di solito una piccola lesione che si sviluppa dal torace posteriore al setto retto-vaginale, ma non attraverso di esso. Gli impianti a forma di clessidra (25%) sono lesioni più grandi (> 3 cm), che hanno origine dalla posizione retroparentale ed estendono alla parete rettale anteriore. E gli innesti del setto rettale-vaginale (10%) sono solitamente una piccola lesione, separata dalla cervice, situata sotto la piega peritoneale del vicolo cieco di Douglas.

Danni alla parete vaginale posteriore del fornice vaginale e / o al fornice laterale della vagina dovrebbero essere sospettati quando il nodulo è visto con un ultrasuono TV nel retto nello spazio al di sotto della linea che corre lungo l'estremità caudale del peritoneo del bordo inferiore del retto e sopra la linea che corre lungo il fondo bordi del labbro posteriore della cervice (sotto il peritoneo). Il fornix vaginale posteriore o endometriosi vaginale è sospettato se il fornice vaginale posteriore si ispessisce o se vengono rilevati gli strati ipoecogeni della parete vaginale.

L'annullamento dello spazio di Douglas può essere valutato come parziale o completo a seconda che un lato (a sinistra oa destra) o entrambi i lati, rispettivamente, mostrino un segno di scorrimento negativo.

I legamenti sacro-uterini normali, di regola, non sono visibili su ultrasuoni. I legamenti sacro-uterini dell'endometriosi possono essere visti nella sezione sagittale dell'utero. Tuttavia, questo è meglio visto mettendo la sonda transvaginale nel fornice vaginale posteriore nella linea mediana nel piano sagittale, e poi spostando la sonda. Su ultrasuoni ispessimento ipoecogeno con confini chiari o sfocati è considerato grasso addominale attorno ai legamenti sacro-uterino. La lesione può essere isolata o può far parte di un grosso nodulo che si espande nella vagina o in altre strutture circostanti.

L'endometriosi profonda con lesioni intestinali comprende la parete anteriore del retto, la giunzione rettosigmoide e / o il colon sigmoideo, che possono essere visualizzati mediante ultrasuoni TV. Moutte assume la forma di una lesione isolata o può essere multifocale (lesioni multiple di un segmento) e / o multicentrica (lesioni multiple che interessano diversi segmenti dell'intestino, cioè intestino tenue, colon, cieco, connessione ileocecale e / o applicazione).

Istologicamente, l'endometriosi intestinale è definita come la presenza di ghiandole endometriali e stroma nella parete intestinale, raggiungendo almeno lo strato muscolare, dove invariabilmente provoca iperplasia della muscolatura liscia e fibrosi. Ciò porta ad un ispessimento della parete intestinale e ad un restringimento del lume intestinale. strati parietali normali possono essere visualizzati su un televisore US: sierosa retto è visibile come una sottile linea iperecogena lamina muscolare è ipoecogena, muscolo liscio longitudinale (esterno) e muscolatura liscia circolare (interno) separati debole sottile linea sottomucosa iperecogena è iperecogeni e la membrana mucosa è ipoecogena.

L'endometriosi dell'intestino è vista come un ispessimento, parete muscolare ipoecogena o come noduli ipoecogeni, con o senza focolai iperecogeni con bordi sfocati. La dimensione di questi fuochi può variare.

Le lesioni intestinali possono essere descritte in base al segmento del retto o del colon in cui si verificano. Le lesioni localizzate sotto il livello dell'inserzione USL sulla cervice sono denotate come inferiori (retroperitoneali) davanti al retto, sopra questo livello indicato come la parete anteriore superiore (visibile durante la laparoscopia) dell'intestino, a livello dell'utero, denotata come lesioni del retto, e quelle sopra il livello dell'utero sono denotate come lesioni del sigmoide anteriore. La distanza tra il bordo inferiore della lesione più caudale e la faccia anale deve essere misurata. È possibile misurare la distanza dall'ano alla lesione intestinale mediante ecografia transrettale.

I noduli a forma di clessidra si verificano quando il danno al fornice vaginale posteriore si espande e si estende nella parete anteriore del retto. Negli ultrasuoni, la parte della lesione DIE situata sulla parete rettale anteriore ha le stesse dimensioni della parte situata nella volta vaginale posteriore. C'è una piccola ma facilmente visibile connessione tra queste due parti della lesione. Queste lesioni si trovano al di sotto del peritoneo e degli spazi di Douglas e sono generalmente grandi (3 cm in media).

Gli endometriomi possono essere sottoposti a decidualizzazione durante la gravidanza, nel qual caso possono essere confusi con tumori maligni delle ovaie con ultrasuoni. La presenza simultanea di altre lesioni endometriosiche può facilitare la corretta diagnosi di endometriomi durante la gravidanza e ridurre al minimo il rischio di interventi chirurgici non necessari.

Abbi cura di te Il tuo diagnostico!

Chi è a rischio?

L'endometriosi è una malattia polietiologica. Esistono diverse teorie sull'origine dei fuochi dell'endometriosi, i principali dei quali sono il trasporto e il feto.

Sulla base di queste teorie, è possibile identificare le cause principali dell'endometriosi.

  • Spostamento durante lo sviluppo prenatale delle aree di materiale da cui è formato l'utero.

  • Casting di cellule endometriali che sono state respinte durante le mestruazioni nella cavità addominale.
  • Movimento delle cellule endometriali durante la chirurgia uterina.
  • Distribuzione linfogena di cellule endometriali.

L'impianto e la crescita delle cellule endometriali al di fuori della mucosa uterina si verificano sullo sfondo delle disfunzioni ormonali e immunitarie.

I principali fattori di rischio per lo sviluppo della malattia sono evidenziati.

  • Eredità (endometriosi nella madre, la sorella).
  • Squilibrio immunitario e ormonale.
  • Insorgenza tardiva della vita sessuale.
  • Processi infiammatori degli organi genitali.
  • Varie manipolazioni sull'utero.
  • Uso prolungato della Marina.
  • Insorgenza tardiva delle mestruazioni.

I primi segni di endometriosi

Gli esperti hanno identificato i sintomi più caratteristici

  • Sindrome del dolore Di regola, si manifesta con l'algodiscemorragea. Le sensazioni dolorose compaiono 1-2 giorni prima delle mestruazioni, raggiungono la massima intensità durante le mestruazioni, a volte i dolori dolorosi si notano pochi giorni dopo il suo completamento.

  • Disfunzione mestruale La menorragia (forte sanguinamento durante le mestruazioni), la metrorragia (sanguinamento dall'utero durante il periodo intermestruale) è nota. La metrorragia si manifesta con scarse secrezioni di sangue scuro (talvolta marrone e persino nero).

Con un forte dolore durante le mestruazioni, una scarica pesante, uno scarico al di fuori delle mestruazioni, dovresti consultare un medico e in nessun caso non automedicare.

Moderni metodi diagnostici

La diagnosi di endometriosi viene effettuata sulla base di un'indagine paziente: disturbi, anamnesi (endometriosi nella famiglia immediata, parto, interruzione della gravidanza, uso della spirale, malattie infiammatorie degli organi genitali).

Metodi di laboratorio e strumentali per la diagnosi di endometriosi

  • Studi ormonali.
  • Esame ecografico
  • Colposcopia.
  • Gisterosalpinografiya.
  • Laparoscopia.
  • Risonanza magnetica e tomografia computerizzata.

Studi ormonali: determinazione della dinamica della concentrazione di FSH, LH, progesterone, estradiolo.

Manifestazioni dell'endometriosi dell'utero durante l'ecografia: strutture tubolari eco-negative che si estendono dall'endometrio al miometrio, irregolarità dello strato basale dell'endometrio, piccole strutture ipoecogene ovali o arrotondate nello strato basale, asimmetria dello spessore della parete dell'utero, aumento delle sue dimensioni, comparsa di ecogenicità aumentata nel miometrio e altri segni

Segni ecografici di endometriosi ovarica: struttura interna a piccoli punti, forma rotonda della formazione con un doppio contorno, la posizione del lato educativo e posteriore dall'utero, la capsula eco-densa della cisti, la mancanza di cambiamenti nella struttura dell'eco durante l'esame in dinamica in diversi periodi del ciclo mestruale.

Quando si osserva l'esame colposcopico per endometriosi della cervice: pseudo-erosione con contenuto emorragico, focolai endometriali di varie forme e dimensioni, focolai polifoidali nella regione del canale cervicale.

Gisterosalpinografiya tenuto il 5-7 giorno del ciclo. Segni di endometriosi interna: cavità uterina di forma triangolare irregolare.

Immagine laparoscopica dell'endometriosi determinato dal grado di diffusione dell'attenzione patologica e dalla durata della sua esistenza. La moderna tecnologia ottica consente di diagnosticare i foci dell'endometriosi nelle fasi iniziali.

RM e TC fornire un'opportunità per determinare la localizzazione e la natura dell'endometriosi. Nel miometrio, ci sono formazioni senza contorni chiari, all'interno delle focolai patologici - segnali ad alta intensità. In caso di endometriosi delle ovaie, viene determinata una capsula densa con contorni irregolari.

Risposte specialistiche a tutte le domande su sintomi e diagnosi

  • Si verificano necessariamente dolori con endometriosi e quale tipo di dolore indica l'endometriosi nelle donne?

Il dolore nell'endometriosi dipende dalla localizzazione del focus patologico. Tirando i dolori da un lato, i dolori durante il sollevamento dei pesi possono indicare lo sviluppo dell'endometriosi ovarica. Con l'endometriosi dell'utero, il dolore coincide con il mensile. L'intensità del dolore è diversa: da pressatura debole o tirando a spasmodico forte.

  • Il dolore da rapporto sessuale può essere un segno di endometriosi?

Sì, con l'endometriosi, il dolore può verificarsi durante il rapporto sessuale.

  • Какие выделения могут быть при эндометриозе у женщин?

При эндометриозе в период между месячными могут появиться кровянистые выделения темного (иногда коричневого и даже черного) цвета. Изменяются выделения и во время менструации: они становятся более обильными и более темными.

  • Quanto spesso dovrei essere sottoposto a test per l'endometriosi?

Un controllo di routine annuale presso un ginecologo è raccomandato per tutte le donne. In presenza di sintomi caratteristici dell'endometriosi, è necessario consultare un medico il più presto possibile per studi diagnostici e trattamento tempestivo.

Indicazioni per appuntamento

Una malattia come l'endometriosi non può sempre essere identificata rapidamente. Il fatto è che in molti casi clinici è asintomatico. In questo caso, il medico sarà in grado di determinare la patologia solo con l'aiuto degli ultrasuoni.

In questo caso, ci sono segni clinici che saranno in grado di avvertire il ginecologo, a seguito del quale invierà il paziente a sottoporsi alla suddetta procedura diagnostica. Questi includono i seguenti:

  1. Il cambiamento nella natura delle mestruazioni: diventa troppo abbondante, il colore cambia in rosso scuro, oppure può diventare marrone.
  2. La comparsa di disagio durante l'attuazione di rapporti sessuali, minzione e defecazione.
  3. Nell'ultimo o nell'ultimo giorno del ciclo, una donna avverte dolore ad alta intensità, che si ferma solo 2-3 giorni dopo la fine delle mestruazioni.
  4. Qualche giorno prima delle mestruazioni, il paziente può cominciare a notare la comparsa di spalmarsi in lei.

Segni della malattia sugli ultrasuoni

I segni di eco del decorso della malattia possono essere rilevati solo nella seconda fase del suo sviluppo, ed è importante quale giorno del ciclo viene eseguito lo studio ecografico. Quando si effettua un sondaggio nel momento sbagliato, il medico può ottenere risultati errati. La scelta del giorno del ciclo per la diagnosi dipende dalle caratteristiche individuali del sistema riproduttivo femminile e da quali segni clinici vengono identificati dal medico. In molti casi, la procedura viene eseguita alla fine del ciclo mestruale.

Parlare del decorso dell'endometriosi uterina può basarsi sulla presenza dei seguenti segni clinici in base ai risultati degli ultrasuoni:

  • un esame pelvico dimostra uno spessore non uniforme delle pareti uterine,
  • nella foto del sondaggio, la forma dell'utero diventa arrotondata,
  • il corpo dell'utero appare di dimensioni maggiori
  • la diagnostica dimostra l'identificazione di aree con maggiore ecogenicità e contorno intermittente nel miometrio,
  • endometrio troppo cresciuto può anche essere identificato dalla presenza di cisti endometriosiche.

Se parliamo della lesione primaria delle ovaie e della comparsa di cisti di questo tipo su di esse, allora sugli ultrasuoni sembrerà un'educazione di tipo ecopositivo con bordi chiari o piccoli fili. Un doppio circuito sarà visibile sugli organi a causa del fatto che le inclusioni sono separate dal tessuto ovarico principale.

Sotto la cisti endometriotica è comunemente intesa l'educazione, dentro pieno di liquido. Lo spessore delle pareti cistiche può variare in modo significativo, a causa della durata della neoplasia. Le cisti di questo tipo non cambiano la loro posizione nell'esecuzione dei movimenti da parte del paziente, che viene esaminato.

La cisti ha la tendenza ad essere localizzata su un lato e l'ovaio su di esso potrebbe non essere visualizzata durante il passaggio di una diagnosi ecografica.

Alla vigilia dell'arrivo delle mestruazioni e durante le mestruazioni può crescere una cisti.

Quando hai bisogno di fare ricerche?

La pratica medica mostra che il momento migliore per condurre uno studio sulla presenza della malattia in questo modo può essere considerato la seconda metà del ciclo mensile. Di particolare difficoltà sono i casi clinici in cui una donna ha costantemente un ritardo dei periodi o il ciclo è irregolare.

Non è facile scegliere il tempo per l'esame, poiché la struttura dello strato interno dell'utero subisce delle modifiche ogni pochi giorni. Per questo motivo, nella maggior parte dei casi per il periodo di studio, viene selezionata la seconda fase del ciclo mestruale, quando tali cambiamenti diventano meno pronunciati. Nella seconda fase del ciclo mensile, l'eco inizia a crescere dai bordi al centro.

Entro il 23 ° giorno del ciclo, la mucosa ispessisce il più possibile, la struttura diventa non uniforme, l'ecogenicità può essere caratterizzata come alta. Entro il 27 ° giorno lo spessore del muco inizia a diminuire gradualmente. Durante la mestruazione, l'iperecogenicità è possibile, il che significa la comparsa di coaguli di sangue.

conclusione

L'ecografia è considerata il modo più efficace per diagnosticare un tale pericoloso per le malattie del sistema riproduttivo femminile come l'endometriosi. La definizione di patologia dovrebbe essere effettuata in modo integrato, ma la conduzione di questo studio può determinare con precisione la malattia e differenziarla con altre patologie del sistema riproduttivo femminile. Per arrivare allo studio con gli ultrasuoni, devi prima iscriverti per l'esame iniziale da un ginecologo.

Tipi di malattia

La malattia esterna colpisce la vagina, le ovaie, le tube di Falloppio e parzialmente la cavità addominale.

L'endometriosi di tipo interno colpisce direttamente la parte superiore della cervice e il suo corpo.

Inoltre, la malattia può manifestarsi in forma nodulare, focale e diffusa.

Pertanto, la forma diffusa è più spesso manifestata nel tipo interno di endometriosi.

I seguenti segnali di eco sono indicativi di tipo diffuso:

  • corpo rotondo o ovale dell'utero,
  • c'è un ispessimento dei tessuti che formano la parete dell'utero, più spesso la schiena,
  • il miometrio del corpo ha aumentato l'ecogenicità,
  • inclusioni sull'utero fino a 0,05 mm (deposito di calcio, neoplasie di varia origine, incluso maligno),
  • L'endometrio ha un contorno irregolare e sfocato.


Con una forma nodale, un'ecografia può mostrare i seguenti segnali di eco:

  • cambiamenti nella struttura del muro uterino, il più delle volte hanno una forma rotonda o ovale,
  • in alcuni casi, l'educazione visibile, simile al cistica, con un diametro di 30 mm,
  • l'educazione stessa non ha contorni chiari
  • lo studio può anche mostrare un nodo endometriotico che cresce all'interno della parete uterina (interstiziale).

La forma focale della malattia si manifesta come segue:

  • Nel corso dello studio ecografico, su una delle sezioni della parete muscolare dell'utero (miometrio), si può osservare un aumento dell'ecogenicità, con una mancanza di un contorno chiaro e uniforme,
  • in uno studio più dettagliato, è possibile rilevare le masse cistiche da 2 a 15-16 mm,
  • le pareti dell'utero possono avere uno spessore diverso l'uno rispetto all'altro.

Si ritiene che diagnosticare una forma focale o nodulare della malattia sia più difficile di altri. Ciò è dovuto al fatto che queste forme hanno segni simili e sono viste molto raramente separatamente. Molto spesso possono essere osservati nel mioma uterino e nelle lesioni diffuse.

Quindi, concludiamo: puoi identificare o vedere i segni dell'endometriosi con gli ultrasuoni. Oggi, la parte principale della malattia cade sul corpo dell'utero e delle ovaie.

Cosa mostra l'ecografia

Quando una malattia viene rilevata nell'utero, prima di tutto un'ecografia può mostrare quanto segue:

  • rugosità e endometrio sfocato,
  • la presenza di strutture nodali
  • violazione della simmetria dell'utero.

L'endometriosi ovarica ha le seguenti caratteristiche:

  • c'è una formazione di forma rotonda, che si trova sui lati o sul retro dell'utero,
  • la struttura del tessuto è eterogenea, puntata,
  • anche, formazioni focali che hanno una forma, un aspetto e una dimensione diversa.

Determina il ciclo per gli ultrasuoni

Per ottenere i risultati più precisi in caso di sospetta endometriosi, è meglio eseguirla il giorno 5, il giorno 6 o il giorno 7 del ciclo mestruale. È inoltre necessario eseguire la diagnostica in caso di spotting residuo.

Si raccomanda di condurre lo studio più volte durante i seguenti cicli. Ciò fornirà risultati più accurati e ti consentirà di osservare la dinamica dell'organo in cui la malattia è stata rilevata durante l'intero ciclo mestruale. Se il trattamento è stato prescritto, è a metà del test che è necessario eseguire gli ultrasuoni per determinare l'efficacia della terapia.

Quando fare una tale ecografia?

Abbiamo già scoperto in quale periodo è meglio diagnosticare l'endometriosi. Tuttavia, molte donne si stanno ancora chiedendo: quando dovresti iscriverti a questo studio?

In realtà, la risposta è semplice: quando una donna nota segni di endomatosi.

I sintomi dell'endometriosi possono essere i seguenti:

  • periodi dolorosi
  • individuare prima delle mestruazioni e dopo il suo completamento,
  • difficoltà nel concepire un bambino,
  • dolore durante il sesso (meno spesso)

Questi segni sono considerati i più comuni. Tuttavia, ci sono molti casi in cui la malattia è asintomatica o i sintomi sono lievi. Pertanto, spesso la malattia viene diagnosticata già in una fase avanzata di sviluppo. Gli esperti raccomandano di sottoporsi a un'ecografia ogni sei mesi: uno studio per la rilevazione tempestiva delle patologie pelviche.

Diagnosi di endometriosi con ultrasuoni

La diagnostica tramite apparecchi ad ultrasuoni assume un ruolo di primo piano nello studio dell'endometriosi. Tuttavia, è più efficace se la malattia ha colpito l'utero o le ovaie. La diagnostica può essere eseguita in due modi:

  • all'inizio, il sensore è inserito nella vagina. Questo metodo è meno piacevole, ma garantisce l'informazione più efficace,
  • nel secondo metodo, lo studio viene eseguito esternamente, cioè attraverso la cavità peritoneale, quindi, non ci sono disagi.

Oggi è impossibile determinare l'endometriosi con una probabilità del 100% usando l'ecografia, anche se la malattia ha colpito l'utero o le ovaie. La laparoscopia con biopsia aggiuntiva è considerata il metodo più affidabile per determinare la malattia.

Segni di endometrite durante l'ecografia

L'endometrite è un tipo di malattia pelvica che può essere rilevata durante lo studio dell'endometriosi. Non dovrebbero essere confusi, in quanto sono una patologia diversa.

Sotto endometrite deve essere compreso il processo infiammatorio della membrana mucosa dell'utero. La causa della malattia può essere un danno meccanico, ad esempio durante l'aborto o l'errata installazione del dispositivo intrauterino. La seconda causa della malattia sono le malattie sessualmente trasmissibili o vari virus.

Spesso è possibile ipotizzare la presenza di endometrite in base alle storie del paziente. Successivamente, lo specialista deve condurre una serie di procedure per stabilire la diagnosi esatta:

  • prima di tutto viene eseguito un esame ginecologico standard,
  • inoltre è necessario fare strisci per stabilire il possibile agente causale della malattia,
  • e l'ultimo passo importante sarà uno studio sulla macchina ad ultrasuoni.

Va notato che l'endometrite si trova in forma acuta e cronica. La forma acuta è caratterizzata da febbre, dolore nell'addome inferiore e rilascio di fluido purulento-sanguigno che non si applica alle mestruazioni. l'ecografia è raccomandata durante il periodo di trattamento per controllare l'efficacia terapeutica.

La forma cronica della malattia è quasi inosservata., la sintomatologia non è pronunciata, quindi, molto spesso la malattia può essere identificata dopo una diagnosi ecografica. I sintomi di endometrite cronica includono i seguenti:

  • c'è una significativa perdita di spessore della mucosa uterina,
  • a volte, a causa di un fuoco infiammatorio, può verificarsi una reazione inversa, un ispessimento della mucosa significativo,
  • con l'ecografia, l'utero può essere ingrandito,
  • spostamento dell'utero in qualsiasi direzione (cambiamento anatomico del luogo),
  • la presenza di più aderenze.

Sebbene l'ecografia sia il metodo originale e il metodo più comunemente usato per rilevare la malattia pelvica, dovrebbe essere considerato solo indicativo. Se sono state rilevate anomalie o anomalie, è necessaria un'ulteriore ricerca, l'isteroscopia, che consente di vedere completamente l'utero. Dopo questo, il medico può prescrivere di fare una biopsia.

Tipi di endometriosi

L'endometriosi genitale può essere interna, interessando il corpo dell'utero ed esterna, in cui la malattia si diffonde alle ovaie, alle tube di Falloppio, alla vagina, alla cervice e al peritoneo.

L'endometriosi interna è di tre gradi. Il primo riguarda gli strati superiori del miometrio di 2-3 mm. Nella fase successiva, la parete uterina è colpita fino a metà del suo spessore. Il terzo grado della malattia è caratterizzato da una completa sconfitta del miometrio (fino alla membrana sierosa). Con l'endometriosi, la diagnostica ecografica sarà informativa solo nel secondo e terzo stadio della malattia..

Segni della malattia e sua individuazione

Una delle domande importanti che dovrebbero essere chiarite prima della procedura: quando è meglio fare un'ecografia? I più adatti sono considerati 23-25 ​​giorni del ciclo. Ciò è dovuto alle peculiarità dei processi fisiologici che si verificano nelle diverse fasi del ciclo mestruale.

Nella fase I (1-11 giorni), si nota una ridotta ecogenicità e omogeneità dell'endometrio, la linea di chiusura degli strati anteriore e posteriore della mucosa uterina è chiaramente visualizzata. Questa condizione non consente di diagnosticare l'endometriosi con elevata precisione. Durante il periodo di ovulazione (12-15 giorni), l'ecogenicità endometriale aumenta, ma questo processo non è uniforme, pertanto possono essere rilevati falsi segni di endometrite o altre condizioni patologiche.

E solo nella seconda fase secretoria del ciclo (16-28 giorni), l'ecogenicità endometriale diventa massima e la linea di chiusura delle mucose viene cancellata. Questo crea le condizioni più adatte per rilevare varie patologie dello strato endometriale dell'utero, poiché durante questo periodo la loro gravità diventa massima.

Se sei interessato a quale giorno del ciclo sottoporti a un'ecografia, pianifica uno studio per la seconda metà del ciclo mestruale.

Segni di endometriosi su ultrasuoni

Su ultrasuoni per endometriosi, possono essere rilevati i seguenti cambiamenti:

  • aumento dell'ecogenicità del miometrio,
  • inclusioni ecogene di fino a 5 mm localizzate nello spessore delle pareti dell'utero (in alcuni casi si fondono l'una con l'altra formando delle cavità),
  • un aumento della dimensione antero-posteriore dell'utero, grazie al quale acquisisce una forma arrotondata,
  • spessore irregolare delle pareti uterine, iperplasia dell'endometrio,
  • curva dell'utero (nel 15% dei pazienti),
  • presenza di segni di endometrite cronica all'ecografia,
  • dilatazione dei vasi sanguigni (sembrano come affetti da vene varicose),
  • deformità della vescica a causa della pressione uterina,
  • la presenza di vari tumori (polipo endometriale, noduli, ecc.).

Maggiore è il numero di sintomi elencati nel paziente durante lo studio, più accurata è la diagnosi.

Una delle manifestazioni più importanti della malattia è la presenza di piccoli nodi endometriali nelle pareti dell'utero. Possono avere sia la forma corretta che quella irregolare.

Non esiste un confine chiaramente demarcato tra loro e i tessuti vicini. Allo stesso tempo, l'ecogenicità del nodo è significativamente più alta di quella del miometrio.

Le cavità cistiche possono essere presenti all'interno del nodo endometriale, che può essere visto sugli ultrasuoni come inclusioni con bassa ecogenicità.

Cambiamenti nell'endometriosi in pazienti di età diverse

Nelle ragazze e nelle donne di età compresa tra 12 e 20 anni, un ecografia mostra una forma sferica dell'utero, ma altri segni di patologia potrebbero essere assenti. Quindi, l'utero non è compattato e non ingrandito (se non in modo insignificante). In età riproduttiva, è possibile vedere i segni elencati nella sezione precedente, e durante la menopausa, la dimensione dell'utero diminuisce, ma la sua forma rimane sferica.

Nella maggior parte dei casi, il medico fa un'ipotesi sulla presenza di endometriosi nel paziente in base alla storia e all'esame raccolti, ma la diagnosi finale può essere fatta solo dopo l'implementazione degli ultrasuoni. I suoi risultati forniscono allo specialista i motivi per stabilire un ulteriore esame (se necessario) o una terapia finalizzata ad eliminare i sintomi della malattia.

Guarda il video: Pronto Medicina Facile - L'Endometriosi, diagnosi e cura (Agosto 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send